Quali auto possono guidare i neopatentati e quali limiti

0

guida liberaIn Italia i neopatentati devono sottostare ad alcune importanti limitazioni come previsto dal Codice della Strada. Tra queste c’è la limitazione legata alla potenza del veicolo, che per i primi 12 mesi di patente limita l’utilizzo dei veicoli soltanto sotto una determinata soglia.

Andiamo a scoprire insieme quali sono i limiti che impone il Codice della strada ai neopatentati, molto importanti da conoscere per evitare sanzioni molto pesanti.

Limitazioni di potenza per neopatentati

Tutti coloro che hanno appena conseguito la patente di guida, per i primi 12 mesi potranno condurre auto con un rapporto KW/tara minore o uguale a 55. Per le auto immatricolate a partire da ottobre 2007 tale dato viene riportato sul libretto di circolazione del veicolo, cosa che non avveniva prima di tale periodo. Attenzione quindi quando si acquista un’auto usata immatricolata prima del 10/2017; un servizio molto utile da utilizzare per essere certi che il mezzo che state acquistando rientri in questa categoria è quello offerto dal sito web del Portale dell’Automobilista.

Oltre a tale limite, l’auto dovrà comunque avere una potenza inferiore o uguale a 70 KW (circa 95 CV).

La sanzione prevista per il neopatentato che non rispetta tale norma è una multa da 161 a 647 euro e la sospensione della patente di guida da due a otto mesi.

Limitazioni di velocità

Per i neopatentati vige anche un altro divieto relativo alla velocità: per i primi 3 anni non è possibile superare i 100 km/h sulle autostrade e i 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Trascorso tale periodo i limiti tornano ad essere quelli di legge ovvero 130 km/h su autostrade e 110 km/h su strade extraurbane principali.

Anche per i neopatentati valgono invece i limiti di 50 km/h nei centri abitati (strade urbane) e di 90 km/h nelle strade extraurbane secondarie.

Le sanzioni per il superamento dei limiti di velocità variano in base all’entità dell’infrazione e prevedono multe e sanzioni accessorie. Per i neopatentati le multe partono da 161 euro con decurtazione dei punti doppia rispetto a coloro che hanno conseguito la patente da più di 3 anni:

  • decurtazione di 6 punti della patente per il superamento dei limiti di velocità da 10 a 40 km/h;
  • decurtazione di 12 punti della patente per il superamento dei limiti da 40 a 60 km/h;
  • decurtazione di 20 punti della patente per infrazioni di oltre 60 km/h rispetto ai limiti previsti.

Zero Alcol fino al terzo anno

Tolleranza zero per neopatentati riguardo il consumo di alcolici. Per i primi 3 anni il limite di tasso alcolemico previsto dalla legge è pari a zero, ovvero non è ammesso bere alcolici prima di mettersi alla guida, pena il pagamento di una sanzione di 624 euro se il tasso alcolemico riscontrato è entro limite di 0,5 gr per litro.

Oltre tale limite le sanzioni sono quelle previste dall’attuale Codice della Strada aumentate di un terzo, ovvero:

  • tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 grammi/litro, multa da  527 a 2.108 euro e sospensione della patente per 3/6 mesi.
  • tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 grammi/litro, ammenda da 800 a 3.200 euro e sospensione della patente per 6/12 mesi, con arresto fino a 6 mesi;
  • tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi/litro, multa da 1.500 a 6.000 euro, arresto da 6 mesi a 1 anno e sospensione della patente per 1/2 anni.

Leave A Reply