Concorso di colpa Assicurazione Rc Auto: come funziona

0

Si parla spesso di concorso di colpa in caso di incidente auto, ovvero la corresponsabilità di due o più parti coinvolti in un sinistro. ma come funziona nella pratica tale situazione e come influisce sulla propria assicurazione Rc auto?

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul concorso di colpa e sugli effetti sul contratto di assicurazione rca.

CONCORSO DI COLPA COS’E’?

Il concorso di colpa è definito dall’art. 2054 del Codice Civile che indica:

“Nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli”

Ne deriva che finchè non viene dimostrata la responsabilità maggioritaria di una delle parti coinvolte, si presuppone che la colpa sia suddivisa in parti uguali tra i veicoli coinvolti.

COSA ACCADE ALL’ASSICURAZIONE

Ci sono quindi sinistri in cui la compagnia assegna il concorso di colpa ad entrambi i veicoli coinvolti (nel caso di due veicoli ovviamente), che avranno quindi concorso all’incidente al 50% di responsabilità. Cosa succede quindi all’assicurazione?

Un sinistro paritario, ovvero con concorso di colpa, verrà segnato sull’attestato di rischio al pari degli altri sinistri con responsabilità principale, ma non causerà l’aumento della classe di merito che continuerà a scendere come sarebbe avvenuto in assenza di sinistri.

Se nel corso del periodo di riferimento dell’attestai di rischio, ovvero gli ultimi 5 anni, si dovesse commettere un altro incidente la cui percentuale di responsabilità sommata a quello commesso in precedenza superi il 50% (quindi almeno 51%), la compagnie applicherà il Malus quindi penalizzando di due unità la classe di merito universale (come sarebbe avvenuto in caso di incidente con propria responsabilità principale).

Ricapitolandolo, il premio rca subirà un aumento soltanto all’applicazione del Malus da parte della compagnia, il che avverrà non al primo sinistro con concorso di colpa ma almeno al secondo, sempre che la percentuale risultante raggiunga almeno il 51%.

Leave A Reply