Assicurazione auto neopatentati: come risparmiare

0

I costi dell’assicurazione rca per i neopatentati rappresentano ad oggi un grande problema per molti giovani alle prese con la prima assicurazione. I premi infatti, a seconda delle zone d’Italia, spesso superano il migliaio di euro e in molti casi raggiungono cifre davvero inaccessibili.

Come può quindi un neopatentato risparmiare il più possibile sull’assicurazione rc auto? Ecco i nostri consigli da tenere ben presenti sia prima di acquistare un’auto sia al momento della stipula della prima assicurazione:

1) usufruire della Legge Bersani

è possibile stipulare un assicurazione rca senza dover partire dalla classe di merito d’ingresso cu 14, semplicemente usufruendo della Legge Bersani che permette di acquisire la classe CU relativa ad un altro veicolo assicurato presente in famiglia, di proprietà di un familiare convivente. Un bel risparmio considerando che è possibile ad esempio partire direttamente dalla classe CU1 eventualmente presente in famiglia su un altro veicolo.

2) assicurare auto di immatricolazione più recente possibile

le assicurazioni per auto di nuova immatricolazione o comunque di recente immatricolazione costano mediamente di meno rispetto ad assicurare un’auto di 15 anni fa acquistata usata. Per auto molto datate spesso il costo dell’assicurazione supera quello del valore del mezzo, ma non sempre esistono alternative più economiche.

3) installare la scatola nera

installare il box elettronico potrebbe essere un’ottima soluzione per risparmiare sul premio dell’assicurazione. La scatola nera permette infatti di usufruire di un interessante sconto sulla garanzia Rca ma anche sulle garanzie aggiuntive come il furto, fungendo essa anche da localizzatole gps in grado di individuare immediatamente la posizione del mezzo in caso di furto.

4) intestare l’auto ad un adulto e inserire la guida libera

spesso per risparmiare sull’assicurazione rca un neopatentato è costretto ad intestare il mezzo ad un proprio familiare per usufruire di una tariffa più abbordabile. E’ bene ricordarsi di verificare la presenza della clausola di guida libera, fondamentale essendo neopatentato; in questo modo l’auto potrà essere regolamento condotta anche da giovani di età inferiore alla soglia individuata dalla compagnia come “guida esperta” (di solito 26/30 anni).

Leave A Reply