Rc Auto: il sistema Bonus/Malus pronto per andare in pensione

0

bonus malusIl sistema bonus/malus delle assicurazioni rc auto è pronto per andare in pensione o almeno è questa la direzione che sta intraprendendo l’Ivass.

L’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni punta a rivoluzionare il settore Rca, annunciando l’apertura di una tavolo tecnico entro l’estate in cui studiare assieme alle Compagnie una nuova formula che premi maggiormente i comportamenti virtuosi dei guidatori.

Nonostante di recente l’Ivass abbia emanato due provvedimenti che riformano l’attestato di rischio e definiscono nuove regole per il riconoscimento della classe di merito universale, c’è la grande necessità di adottare un nuovo sistema che sostituisca il bonus/malus, attualmente vincolato al mezzo e alla residenza più che all’effettivo comportamento del guidatore.

NUOVO SISTEMA LEGATO AL CONDUCENTE E AL COMPORTAMENTO ALLA GUIDA

L’obiettivo a cui l’Ivass sta lavorando è quello di legare la classe di merito al conducente, indipendentemente dal mezzo guidato, utilizzando ad esempio l’archivio nazionale delle patenti che tiene nota di tutte le infrazioni del codice della strada. Ovviamente il nuovo sistema deve essere ben studiato, poichè ovviamente non può essere che in una famiglia con una sola auto ad esempio, ogni conducente debba stipulare una propria polizza assicurativa.

Insomma la direzione dell’Ivass è ormai chiara, ma si attendono entro l’estate le proposte della compagnie per arrivare quindi ad introdurre nel settore rca un nuovo sistema che sostituisca l’obsoleto bonus/malus, ormai in vigore da oltre quarant’anni.

Leave A Reply