Carta Verde per viaggiare in Svizzera

0

La Carta Verde è il certificato internazionale di assicurazione, spesso allegato al proprio contratto rca auto, che permette ad un veicolo di viaggiare in un Paese estero rispettando l’obbligo dalla copertura RCA vigente nella nazione visitata.

Vista la vicinanza con l’Italia e i tanti cittadini che ogni giorno varcano il confine, vogliamo togliere ogni dubbio a tutti coloro che non sanno se la carta verde è necessaria per andare in Svizzera. Ecco quindi le risposte a tutti i vostri dubbi.

Carta Verde non necessaria in Svizzera

Iniziamo col chiarire subito che la carta verde non è necessaria per poter varcare il confine svizzero e circolare liberamente nel paese. La Svizzera non rientra infatti nell’elenco dei paese in cui per poter rispettare l’obbligo di assicurazione rca è necessario essere in possesso del prezioso documento.

La carta verde è necessaria infatti soltanto se si ha intenzione di circolare nei seguenti paesi: Albania, Azerbaigian, Bosnia e Erzegovina, Bielorussia, Marocco, Moldavia, Macedonia, Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia, Israele, Iran e Ucraina.

Non è necessaria invece per poter circolare in Croazia, Ungheria, Slovenia, Grecia, Repubblica slovacca, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia, Francia, Romania, Lichtenstein, Polonia, Estonia, Portogallo, Spagna, Olanda, Danimarca, Norvegia, Germania, Repubblica ceca, Cipro, Malta, Lettonia, Bulgaria, Lituania, Belgio, Lussemburgo, Islanda, Irlanda, Austria, Andorra, Svizzera e Serbia.

Documenti da portare con sè

Se si intende quindi circolare con la propria auto in territorio elvetico sarà necessario avere con sè soltanto il libretto di circolazione del proprio mezzo, la polizza assicurativa, la carta d’identità e la patente di guida.

Per quello che riguarda invece la circolazione in paesi in cui è obbligatorio il possesso della carta verde, è bene ricordarsi di richiederla al proprio assicuratore oppure richiederla alla frontiera.

carta verde svizzera

Accordo Italia-Svizzera dal 1998

L’abolizione dell’obbligo di carta verde in Svizzera vige dal 1998, anno del famoso accordo bilaterale che ha tolto quest’incombenza a tutti i possessori di vetture immatricolate in Italia, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano.

Ricordiamo quindi che questo discorso vale per i veicoli con targa italiana: alla luce della recente impennata di veicoli immatricolati con targa straniera ma condotti da italiani (vedi articolo di approfondimento) è bene informarsi presso gli Uffici Centrali della nazione di competenza della necessità e meno di munirsi di carta verde per poter circolare in Svizzera, evitando così di vedersi negato l’ingresso in territorio elvetico.

Leave A Reply