Adeguamento 2017 dei Massimali minimi assicurazioni Rca

0

massimali rcaCambiano i massimali minimi delle assicurazioni Rc auto e natanti. Dall’11 giugno 2017 sono stati adeguati i valori dei massimali minimi di responsabilità civile che le compagnie devono adottare per rispettare quanto previsto dal Dlgs. 198 del 6 Novembre 2007.

Il Decreto in oggetto infatti, come recepito dall’Art.128 del Codice delle Assicurazioni Private, prevede l’adeguamento automatico dei massimali Rc ogni 5 anni. Vediamo cosa cambia per le assicurazioni rca in essere e per quelle stipulate o rinnovate dopo l’11 giugno scorso.

AUMENTO DEI MASSIMALI RCA: GLI IMPORTI

Vediamo subito quali sono i nuovi massimali minimi in vigore dalle ore 24:00 del 11 giugno 2017:

  • danni alle persone, l’importo minimo è pari a 6.070.000 euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;
  • danni alle cose, l’importo minimo è pari a 1.220.000 euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime e delle cose danneggiate.

I nuovi massimali minimi rca vengono applicati sia ai contratti assicurativi in essere sia a quelli da stipularsi o rinnovarsi dopo la data di entrata in vigore dei nuovi valori minimi.

INFORMAZIONI SULL’ADEGUAMENTO

Come viene calcolato l’aumento automatico dei massimali minimi rca? Il Dlgs. 198 del 6 Novembre 2007 prevede l’adeguamento automatico dei valori ogni 5 anni, quindi dopo quello del 2012 si è arrivati all’attuale adeguamento del 2017, che viene calcolata in base alla variazione percentuale indicata dall’IPCA (Indice europeo dei prezzi al consumo).

COSA DICE L’ART. 128 DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI

Ecco il testo integrale dell’articolo del Codice delle Assicurazioni Private che tratta i massimali minimi delle assicurazioni rc auto e natanti:

1. Per l’adempimento dell’obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, il contratto e’ stipulato per somme non inferiori ai seguenti importi:

a) nel caso di danni alle persone un importo minimo di copertura pari ad euro 5.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;

b) nel caso di danni alle cose un importo minimo di copertura pari ad euro 1.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime.

2. I contratti dell’assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti devono essere adeguati agli importi minimi di copertura obbligatoria per i danni alle cose e per i danni alle persone di cui al comma 1 entro l’11 giugno 2012.

3. Ogni cinque anni dalla data dell’11 giugno 2012 di cui al comma 2 gli importi di cui al comma 1 sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata dall’indice europeo dei prezzi al consumo (IPC E), previsto dal regolamento (CE) n. 2494/95 del Consiglio, del 23 ottobre 1995, relativo agli indici dei prezzi al consumo armonizzati. L’aumento effettuato e’ arrotondato ad un multiplo di euro 10.000.

EFFETTO SUI CONTRATTI RCA

Il comma 3 di tale articolo è quindi quello che conferma l’adeguamento automatico dei massimali minimi di responsabilità civile. I nuovi contratti stipulati o rinnovati dopo la data dell’11 giugno 2017 riporteranno come valori minimi le cifre indicate, mentre i contratti già attivi con i massimali precedenti più bassi, si intenderanno automaticamente adeguati ai nuovi valori.

Leave A Reply