Ottimo 2016 per ITAS Assicurazioni e 2017 in crescita

0

Ottimi risultati per il Gruppo assicurativo Itas, ad un anno dall’integrazione con RSA. La compagnia ha registrato nel 2016 un utile di 25,6 milioni di euro, quindi molto di più rispetto agli obiettivi prefissati da piano industriale.

Ad oggi il patrimonio del Gruppo sfiora oggi i 387 milioni di euro, mentre la raccolta premi a più di 740 milioni di euro; tutti dati in crescita rispetto al 2015.

SODDISFAZIONE PER GLI OTTIMI RISULTATI

Le parole di Giovanni Di Benedetto, presidente ITAS e vice presidente ANIA, sono di grande soddisfazione:

“Il 2016 è stato per noi un anno determinante. Dopo 195 anni dalla sua fondazione, ITAS ha infatti vissuto una svolta storica, concludendo ufficialmente l’acquisizione delle filiali italiane del gruppo inglese RSA. Questa importante operazione ci ha permesso non solo di aumentare la diversificazione geografica in Italia centrale e nel nord-ovest, ma anche di raddoppiare la nostra capacità di servizio, rafforzando la rete commerciale e migliorando la redditività delle polizze tramite coperture assicurative di altissima qualità. Questo ambizioso risultato è stato possibile solo grazie all’importante sforzo professionale, organizzativo e tecnico dell’intera Compagnia. Siamo promotori della formula vincente del modello mutualistico: ai nuovi soci assicurati ex RSA, è stato infatti esteso il principio cardine della mutualità che da sempre ci contraddistingue con orgoglio”.

IMPEGNO AL MIGLIORAMENTO

L’impegno di Itas dell’ultimo anno è stato notevole, soprattutto nel rendere più efficienti le sedi di Trento, Milano e Genova, ma anche nell’unificare i processi informatici delle due compagnie e nel rendere coerenti gli investimenti ricevuti in dotazione dall’acquisizione di RSA rispetto alle linee di politica degli investimenti del Gruppo Itas.

itas assicurazioni

RATING FITCH POSITIVO

Un’altro successo è arrivato inoltre a fine dello scorso anno dall’agenzia Fitch, che ha ridefinito il rating di Itas Mutua modificando l’outlook da stabile a positivo, grazie al grande lavoro dell’organizzazione interna e della rete di intermediari, in cui spicca l’importante contributo dei broker.

SOCI IN AUMENTO E RACCOLTA PREMI

Anche il numero dei soci/clienti Itas è cresciuto ovviamente nel 2016, arrivando a 696 mila. L’ambizioso obiettivo del gruppo è di arrivare ad 1 milione di soci assicurati entro il 2018. 

Per quello che riguarda la raccolta premi del Gruppo, il totale indica oltre 1.130 milioni di euro, di cui:

– 740 milioni di euro per la capogruppo ITAS Mutua (utile lordo oltre gli 11 milioni di euro);

– 360 milioni di euro per ITAS Vita (utile lordo di 4,8 milioni di euro);

– 30,7 milioni di euro per Assicuratrice Val Piave SpA (utile lordo di 3,1 milioni euro).

Entrando nello specifico di Itas Mutua c’è stato un’importante incremento dei rami auto (+61,3% rispetto al 2015) e dei rami elementari (+67,3%).

Leave A Reply