Assicurazione auto in leasing: come funziona

0

leasingTra le formule di acquisto di automobili, oltre a quella del finanziamento classico, c’è quella del leasing, strumento sempre più utilizzato sia in Italia che all’estero.

Come funziona l’assicurazione su un’auto acquistata in leasing e cosa c’è da sapere prima di procedere alla stipula?

COS’E’ UN CONTRATTO DI LEASING

Come prima cosa facciamo chiarezza sul funzionamento di un contratto di leasing. Questa modalità di acquisto prevede che il mezzo venga acquistato da una società terza (locatore), ma che esso venga utilizzato dall’acquirente dell’autovettura (locatario) a fronte del pagamento di un canone mensile per una durata predeterminata (es. 24/36 mesi). E’ generalmente previsto un’importo una tantum iniziale ed una maxi rata finale con cui l’acquirente può riscattare la proprietà del mezzo.

Il libretto di circolazione del mezzo riporterà quindi come proprietario la società di leasing e come locatario l’acquirente del mezzo. Il tutto fino al momento del riscatto finale, con cui l’acquirente otterrà la proprietà totale del mezzo al PRA.

FORMULE ASSICURATIVE

Dal punto di vista assicurativo è bene sapere che ci sono alcune formule di leasing che comprendono nel canone il costo dell’assicurazione, comprensivo dell’Rc di legge e delle garanzie aggiuntive a tutela della società di leasing, come il furto e incendio.

Altre formula invece lasciano il cliente libero di stipulare l’assicurazione auto con la propria compagnia, ma con l’obbligo di inserire il vincolo a favore della società in caso di Incendio e furto del mezzo. In caso di tali eventi dannosi la società di leasing sarà la beneficiaria dell’indennizzo relativo al proprio bene dato in utilizzo al locatario.

COME STIPULARE L’ASSICURAZIONE

Con la stipula dell’assicurazione da parte dell’utilizzatore del mezzo, le compagnie utilizzano le normali regole valide per le assicurazioni auto di proprietà, acquistate non in leasing. Al primo contratto è quindi possibile ad esempio usufruire della Legge Bersani nel caso di auto acquistata da persona fisica (ricordiamo che non è applicabile sulle società), ricordando che la classe di merito che maturerà il veicolo sarà comunque attribuita al locatario del mezzo, nonostante il vero proprietario al PRA sia la società di leasing.

POLIZZA COMPRESA NEL CANONE

Per essere precisi facciamo presente che in molti casi, quando invece la polizza rca è compresa nel canone di leasing, il contratto assicurativo potrebbe invece prevedere l’attribuzione del rischio alla società di leasing, invece che all’utilizzatore. Questo avviene perchè spesso le società di leasing operano in convenzione con importanti compagnie assicurative con cui assicurano grandi flotte di veicoli: il maggior potere contrattuale con la compagnia quindi permette alle società di spuntare prezzi assicurativi convenienti seppur stipulando polizze in classi CU 14.

Con polizze di questo tipo il locatario avrà una polizza a sè intestata solo al termine del periodo di leasing. Al momento di riscattare il mezzo e quindi ottenendone la proprietà totale, l’acquirente potrà stipulare una polizza a suo nome sfruttando eventualmente la legge Bersani qual’ora ne sussistessero le condizioni, oppure ripartire con un contratto proprio dalla classe CU 14.

Può capitare infatti che una compagnia imponga l’attribuzione del rischio secondo il profilo della società di leasing. Questo accade più spesso nei casi in cui la polizza RCA viene proposta direttamente dal locatore, inclusa nel canone di leasing e gestita in collaborazione con una compagnia di assicurazioni convenzionata. La cosa potrebbe essere anche vantaggiosa per l’automobilista, in quanto le società di leasing possiedono una forza contrattuale elevata, dovuta al gran numero di auto presenti nella flotta, il che porta a prezzi convenienti per la RCA, indipendentemente dalla classe di merito attribuita, che con ogni probabilità sarebbe la CU 14. Altre società ancora, propongono polizze incluse ma che seguono il profilo di rischio del locatario.

ATTENZIONE ALLA CONVENIENZA

In sintesi la polizza rca per un’auto in leasing non differisce da una comune polizza su un mezzo di proprietà, ma è bene valutare con attenzione il discorso sull’attribuzione del profilo di rischio e soprattutto la convenienza economica della polizza compresa nel canone di leasing rispetto allo stessa polizza stipulata da sè con una propria compagnia assicurativa.

Leave A Reply