Legge Bersani per Autocarri: qualcosa è cambiato

0

autocarriDel funzionamento della Legge Bersani ne abbiamo parlato più volte in molto precedenti articoli. Vogliamo però approfondire per voi l’applicabilità di tale agevolazione per quello che riguarda in mondo degli autocarri, poiché da qualche tempo diverse compagnie hanno introdotto alcuni cambiamenti.

LEGGE BERSANI PER AUTOCARRI

Vogliamo rinfrescarvi la memoria riprendendo il testo della legge bersani relativamente alla posssibilità di acquisire una classe di merito più favorevole rispetto alla classe 14 d’ingresso : “L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito piu’ sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato”.

Ci sono quindi due condizioni da tenere bene in mente quando si richiede l’applicazione della Legge Bersani, ossia che i mezzi devono essere della stessa tipologia (quindi nel nostro caso autocarro con autocarro) e che si deve trattare di mezzi intestati a persone fisiche quindi non società.

COS’E CAMBIATO PER ALCUNE COMPAGNIE?

Se sul primo aspetto il discorso è molto chiaro, il secondo punto è quello che da qualche tempo ha creato non poche difficoltà a molti assicurati. Alcune compagnie infatti equiparano l’autocarro intestato ad una società ad un’autocarro intestato a persona fisica, tenendo fermo il ragionamento che essendo autocarro si tratta di un mezzo utilizzato e utilizzabile a fini lavorativi. Ne consegue quindi che diverse assicurazioni non permettono più l’utilizzo della legge bersani tra autocarri in genere.

Ad oggi infatti la legge bersani era una grande agevolazione per le imprese costituite sotto forma di impresa individuale, i cui mezzi di lavoro vengono intestati al titolare al pari della persona fisica. Questi soggetti fino ad oggi hanno potuto usufruire di tale agevolazione al momento della stipula dell’assicurazione rca su nuovi mezzi acquistati, ma la festa sembra finita.

Molte compagnie, ma non tutte, non permettono più di partire da classi di merito più vantaggiose al momento della prima assicurazione, imponendo la stipula in classe 14 in virtù della natura di tali veicoli che per legge devono essere utilizzati in ambito lavorativo. Società o persona fisica, si tratta comunque di mezzi immatricolati come veicoli da lavoro, per tanto per le compagnie non influisce il fatto che la proprietà appartenga ad una società o ad una singola persona fisica.

DUBBI SULL’ATTEGGIAMENTO DELLE COMPAGNIE

Diciamo che se fino ad oggi l’applicazione della legge Bersani tra veicoli appartenenti a società non è mai stata un’operazione fattibile, il ragionamento delle compagnie può anche essere corretto. Del resto in linea teorica un privato non dovrebbe aver motivo di acquistare un mezzo immatricolato come autocarro se non per scopi lavorativi.

Resta comunque il dubbio che le compagnie assicurative, fortunatamente non tutte, abbiano escogitato questa loro interpretazione per imporre ai clienti una classe di merito più alta di quella utilizzabile con la legge Bersani, e di conseguenza incassare premi più elevati.

Leave A Reply