Colpo di frusta: l’assicurazione paga anche senza esami strumentali

0

La compagnia assicuratrice non può negare il risarcimento del danno causato da un colpo di frusta accertato dai medici. E’ quanto stabilito dal Giudice di Pace di Venezia a seguito di sentenza che ha condannato una compagnia al pagamento del danno e delle pese, oltre alla segnalazione del fatto all’Ivass.

INTERPRETAZIONE DEL DECRETO SUL COLPO DI FRUSTA

colpo di frustaCon la riforma del 2012, al fine di evitare truffe e false segnalazioni, il colpo di frusta può essere liquidato dalla compagnia solo a seguito di riscontro medico-legale che accerti l’effettiva esistenza del danno. Nel caso oggetto di sentenza la compagnia si era infatti rifiutata di risarcire il danno da colpo di frusta in assenza di esami radiologici, ritenuti fondamentali nell’ambito del riscontro medico.

Il Giudice di Pace di Venezia ha invece ritenuto gli accertamenti clinici effettuati dai medici del pronto soccorso più che sufficienti per determinare l’effettiva esistenza della lesione e procedere al risarcimenti, anche se nonostante ciò rimane a tutti qualche dubbio sull’interpretazione della riforma del 2012.

GIUDICE MENO RESTRITTIVO

La norma del 2012 che indica che il danno da colpo di frusta deve risultare “strumentalmente accertato”, è stata infatti interpretato da molte compagnie come risarcibile dopo la rilevazione di un’esame specifico, ossia la radiografia. La recente sentenza di Venezia ha invece interpretato il decreto nella maniera meno restrittiva, ossia è il medico legale a valutare il danno da rimborsare e non il macchinario da utilizzare per l’esame specifico. Questo è stato reso anche in considerazione del fatto che gli esami radiologici in tantissimi casi non verificano lesioni visibili dei tessuti molli paravertebrali.

Nel caso veneziano quindi la compagnia deve risarcire il danno e le spese al danneggiato, poiché il medico legale aveva rilevato un danno biologico permanente del 2/3%. In ogni caso è una sentenza che lascia aperti molti dubbi, voi cosa ne pensate?

Leave A Reply