Sinistri fantasma: come comportarsi con l’assicurazione auto

0

sinistro fantasmaNegli ultimi anni sono sempre più frequenti i caso di sinistri fantasma che gli assicurati si ritrovano nel proprio attestato di rischio senza effettivamente esserne responsabili. Le segnalazioni all’Ivass da parte di assicurati e associazioni dei consumatori sono tantissime, per cui è bene sapere come comportarsi in questi casi per evitare di essere penalizzati ingiustamente dalla propria assicurazione.

COMUNICAZIONE DELLA COMPAGNIA

E’ bene chiarire subito uno degli aspetti più importanti: quando veniamo coinvolti in un sinistro, anche inventato dal nulla da un soggetto poco onesto, la nostra compagnia è obbligata ad informarci dell’accaduto con una comunicazione scritta via raccomandata, in modo da poter eventualmente disconoscere l’accaduto.

Questa fase è molto importante poichè se non si è informati per tempo o comunque non si fornisce la propria versione/disconoscimento entro 30 giorni dalla comunicazione del sinistro, vige il principio del silenzio-assenso, per cui il danneggiato che ha richiesto il risarcimento dei danni verrà automaticamente liquidato dalla compagnia.

COME COMPORTARSI IN CASO DI SINISTRO FANTASMA

Abbiamo raccolto per voi alcuni consigli importanti da seguire nel caso si venisse coinvolti in un sinistro in realtà mai avvenuto:

  • contattate subito il vostro assicuratore per smentire il sinistro fantasma, inviando la propria versione via raccomandata a/r sia alla propria compagnia sia a quella del presunto danneggia, dichiarandosi quindi estranei all’incidente e allegando eventuali testimonianze;
  • attendete una risposta della compagnia entro 45 giorni, poichè l’impresa ha l’obbligo di rispondere pena l’eventuale possibilità di effettuare reclamo all’Ivass che potrebbe portare ad una pesante sanzione per l’impresa assicurativa;
  • è possibile inoltre fare causa all’assicurazione di chi ha denunciato il falso sinistro, nonchè citare in giudizio l’assicurato.

VERIFICHE DELLA COMPAGNIA

Una volta ricevuto il disconoscimento la compagnia potrà effettuare i propri accertamenti, in particolare le perizie sui mezzi coinvolti per verificare la presenza dei danni dichiarati dal danneggiato e la compatibilità tra i mezzi coinvolti. Solo dopo aver effettuato le opportune verifiche la compagnia deciderà se liquidare il sinistro al danneggiato o chiudere la pratica senza dare seguito ad alcun risarcimento.

ASSISTENZA DELL’IVASS

Ricordiamo che in caso di dubbi è possibile contattare il numero verde dell’Ivass per richiedere ulteriori informazioni sulle modalità di gestione della pratica di disconoscimento del sinistro fantasma, utilizzando il numero verde 800.486661 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13.30.

Leave A Reply