Contraente e assicurato nell’assicurazione RC Auto

0

contraente e assicuratoUn’aspetto molto chiacchierato relativo alle polizze rc auto riguarda la figura di contraente e di assicurato. La domanda più frequente riguarda la possibilità di indicare due persone differenti per tali figure o se esse debbano per forza coincidere.

Iniziamo subito col chiarire l’argomento affermando che contraente e assicurato possono essere tranquillamente due persone diverse, non per forza familiari (anche persone giuridiche). Tali figure hanno un proprio ruolo nei confronti del contratto assicurativo, soprattutto a livello di responsabilità.Vediamo quindi di capire che ruolo hanno contraente e assicurato in una polizza Rca.

CONTRAENTE: è la persona indicata sul contratto che effettivamente paga il premio alla compagnia, quindi l’intestatario della polizza assicurativa. Può essere persona fisica o giuridica.

ASSICURATO: è il proprietario del mezzo a libretto, ossia l’intestatario al Pra del veicolo.

LA CLASSE DI MERITO DI CHI E’?

Una volta chiarite le due definizioni è bene specificare un’aspetto fondamentale relativo alla classe di merito e quindi la storia assicurativa che verrà maturata negli anni con il veicolo: la classe e l’attestato di rischio è sempre riferita al proprietario del mezzo, quindi l’assicurato, indipendentemente da chi sia il contraente. E’ un’aspetto molto importante da aver presente soprattutto quando si andrà ad applicare eventualmente la Legge Bersani (è bene quindi verificare sempre chi è il proprietario a libretto).

RESPONSABILITA’ DELL’ASSICURATO

Il proprietario è una figura fondamentale perché è bene sapere che in caso d’incidente usato che sfori il massimale di Responsabilità civile, la legge prevede che sia il proprietario a risarcire di tasca propria il danno eccedente, salvo poi eventualmente rivalersi sul conducente del veicolo.

ASPETTO FISCALE

Un specificazione sul contraente va fatta, e riguarda l’aspetto fiscale: essendo il contraente colui che paga il premio alla compagnia, sarà lui che potrà beneficiare dello scarico fiscale e non l’assicurato; il discorso è valido sia per le persone fisiche (qual’ora la quota del SSN sia detraibile) che per le persone giuridiche.

COMPAGNIE NON SEMPRE FAVOREVOLI

Alcune compagnie spesso tentano di scoraggiare l’indicazione di contraenti differenti dai proprietari, al fine di evitare equivoci con i clienti che spesso hanno difficoltà ad afferrare alcuni concetti relativi alla classe di merito, etc. Resta il fatto che ciò è possibile, per cui qual’ora ne abbiate la necessità non esitate a farne richiesta alla compagnia.

Leave A Reply