Assicurazioni economiche per neopatentati, cosa conviene?

0

neopatentatiQuanti di voi sono alla ricerca di un’assicurazione conveniente per giovani guidatori? La ricerca purtroppo spesso offre risultati poco entusiasmanti quando di tratta di giovani alla guida, soprattutto se neopatentati.

Il mondo delle assicurazioni offre diverse soluzioni per assicurare un’auto condotta da un neopatentato, anche se spesso i premi possono essere comunque molto elevati. Vediamo quindi cosa c’è da sapere prima di acquistare un’auto di proprietà o che verrà condotta da un neopatentato.

CHI SONO I NEOPATENTATI

Per il Codice della Strada i neopatentati sono colo che hanno conseguito la patente da meno di tre anni; per le compagnie assicurative, la giovane età dell’assicurato si ripercuote in maniera negativa sulle tariffe rca. Generalmente sono considerati più a rischio di incidenti assicurati di età compresa tra i 18 e i 26 anni, età oltre la quale le compagnie considerano i guidatori profili “esperti”.

Ricordiamo inoltre che l’Art. 117 del Codice della Strada impone specifiche restrizioni ai neopatentati relativamente ai limiti di velocità e la tipologia di auto, aspetto che va a beneficio del calcolo delle tariffe rca.

ASSICURAZIONE CON GUIDA LIBERA

La soluzione più economica in cui un giovane neopatentato può trovarsi è certamente quella di condurre un mezzo di proprietà di un genitore, assicurato con una polizza che permetta l’utilizzo del veicolo anche ad un giovane conducente. E’ il famoso caso, già affrontato in precedenti articoli, della clausola di guida libera: sia che si tratti di un mezzo già assicurato che di un nuovo veicolo acquistato intestato ad un adulto, la polizza rc auto dovrà indicare la formula di guida libera, ossia la clausola che concede l’utilizzo del mezzo a qualsiasi conducente in possesso di patente indipendentemente dalla proprietà età. E’ una formula molto importante soprattutto in caso d’incidente causato, poiché evita l’applicazione della rivalsa da parte della compagnia.

Ovviamente le formule con guida libera hanno un costo superiore rispetto alla formula con guida esperta, ma questo soluzione risulta vantaggiosa poiché permette di usufruire di una tariffa migliore calcolata sul proprietario adulto del mezzo, ma con la possibilità, dietro il pagamento di sovrappremio, di far guidare il mezzo anche a neopatentati.

RISPARMIARE CON LA LEGGE BERSANI

Nel caso invece in cui il giovane neopatentato sia il proprietario del mezzo, acquistato indifferentemente nuovo o usato, una possibilità importante da sfruttare qual’ora ne sussistano le condizioni è l’applicazione della Legge Bersani. Nata nel 2007, l’agevolazione permette di assicurare un mezzo per la prima volta ereditando la classe di merito da un ‘altro veicolo assicurato di proprietà di una familiare convincente risultante dallo stesso stato di famiglia.

Anche in questo caso il vantaggio di tariffa è evidente rispetto al dover partire dalla classe di merito d’ingresso ossia la classe 14, che per un neopatentato rappresenta un vero e proprio salasso da cifre a tre zeri, spesso oltre le 2 migliaia di euro. Per approfondire il funzionamento della Legge Bersani vi consigliamo di leggere attentamente un nostro recente articolo raggiungibile al seguente link.

SCONTI DEDICATI PER GIOVANI GUIDATORI

La situazione peggiore dal punto di vista assicurativo, per un neopatentato, è il dover partire dalla classe iniziale CU 14, inevitabile nel caso non fosse applicabile l’agevolazione Bersani. In questa situazione l’unica via per trovare assicurazioni economiche è confrontare quanti più preventivi possibili e sfruttare la clausola “Patto per i giovani” che molte compagnie permettono di inserire in polizza.

Si tratta di un’iniziativa sottoscritta da ANIA, Polizia Stradale e diverse Associazioni dei consumatori, per gli assicurati di età compresa tra i 18 ed i 26 anni, che sottoscrivono un decalogo comportamentale (“le 10 principali regole che salvano la vita alla guida dei veicoli”). In cambio di una significativa riduzione del premio i giovani assicurati si impegnano a rispettare specifici obblighi comportamentali idonei a ridurre il rischio di provocare incidenti.

Leave A Reply