I documenti obbligatori da tenere in auto e non

0

documenti tenere in autoQuali sono i documenti obbligatori da tenere in auto e quelli invece facoltativi? Sono ancora tanti i dubbi degli automobilisti sui documenti che bisogna avere a bordo del proprio mezzo per evitare sanzioni in caso di controllo, e quelli che invece possono essere lasciati a casa. Ecco perché abbiamo deciso di fare chiarezza rendendo l’argomento più semplice e chiaro per tutti.

I DOCUMENTI OBBLIGATORI DA CONSERVARE IN AUTO

Vediamo subito quali sono i documenti assolutamente necessari da avere a bordo dell’auto, per una circolazione regolare:

    • Carta di circolazione, ossia il libretto di circolazione che riporta le caratteristiche tecniche del veicolo e l’intestazione al PRA;
    • Patente di guida in corso di validità relativa al tipo di veicolo che si guida; in caso di patente in corso di conseguimento è necessario essere in possesso del foglio rosa ed essere accompagnati da persona autorizzata come previsto dalla legge;
    • Certificato di assicurazione, valido anche in formato digitale inviato dalla compagnia per via telematica.

CASI PARTICOLARI

Ecco alcuni casi particolari in cui è necessario avere a portata di mano altri documenti aggiuntivi:

    • se il mezzo viene utilizzato per l’uso di terzi, è necessaria l’autorizzazione della Direzione generale della MCTC o la relativa licenza;
    • per i veicoli in circolazione di prova è necessaria l’autorizzazione;
    • per i mezzi utilizzati per servizio pubblico di trasporto di persone o locazione senza conducente, il libretto di circolazione può essere sostituito da una fotocopia autenticata;
    • in caso si richiesta e se posseduti, il conducente dovrà esibire il certificato di abilitazione professionale, la carta di qualificazione del conducente e il certificato di idoneità.

RISCHIO DI SANZIONI

La sanzione per i conducenti che non hanno a portata di mano i documenti richiesti in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine è d’importo variabile tra i 41 e i 168 euro, che possono diventare 419/1682 euro nel caso non vengano presentati i documenti di verifica presso gli uffici di Polizia. Può quindi succedere di essere multati per una dimenticanza, ma è fondamentale ricordarsi di dimostrare successivamente nei tempi richiesti il possesso dei documenti.

DOCUMENTI FACOLTATIVI

Ecco invece quelli sono i documenti facoltativi che non è necessario tenere obbligatoriamente in auto quando si circolar:

    • il certificato di proprietà, è l’unico documento richiesto dalle forze dell’ordine non caso il database delle compagnia non fosse accessibile al momento o non riportasse la copertura assicurativa del veicolo. Non è obbligatorio in formato cartaceo, ma lo è almeno in formato digitale, anche registrato nella memoria del proprio smartphone (in ogni caso se lo avete è sempre meglio averne una copia cartacea in auto);
    • il bollo auto, è sufficiente conservarlo a casa come prova del versamento in caso di controllo della Regione;
    • il Modulo CAI (constatazione amichevole di incidente) non è obbligatorio ma è certamente consigliato in caso d’incidente, soprattuto quando non c’è intervento delle forze dell’ordine.

Leave A Reply