Le compagnie chiedono la riduzione del tempo per le Richieste di risarcimento

0

richiesta-danniNel disegno di legge sulla Concorrenza al momento fermo in Senato, non c’è solo l’obbligo della scatola nera per tutti i veicoli. Le compagnie assicurative infatti vorrebbero modificare una norma ritenuta fondamentale, ossia il tempo massimo per denunciare i sinistri, che le Imprese vorrebbero ridurre a loro favore.

ANIA PUNTA ALLA DRASTICA RIDUZIONE

Ad oggi infatti la legge permette al danneggiato di richiede il risarcimento dei danni subiti alla compagnia assicurative entro un termine massimo di due anni dal momento dell’avvenuto sinistro. Secondo l’Ania, l’assicurazione delle imprese assicurative, si tratta di un tempo troppo lungo che va a favore dei truffatori. Un tempo così lungo permette infatti di falsificare la eventualmente la dinamica dell’incidente o ad evitare penalizzazioni della classe di merito, soprattuto in caso di cambio di compagnia.

3 MESI PER DENUNCIARE UN DANNO

La richiesta delle compagnie è quindi di ridurre il tempo per denunciate un sinistro a 3 mesi, un tempo molto più breve di quello attuale. Non è un caso, secondo le compagnie, che nelle zone dove i premi rc auto sono più cari e le truffe più numerose, anche le richieste di risarcimento arrivano di fatto più tardi rispetto a tutte le altre zone virtuose.

ATTESA PER L’APPROVAZIONE IN LEGGE

Per il momento quindi bisognerà aspettare l’eventuale approvazione dell’emendamento e il ritorno alla Camera, ma se la riduzione dei tempi di richiesta dei risarcimenti dovesse diventare legge, si tratterebbe certamente di un’evento di grande rilevanza per il settore assicurativo. Voi siete d’accordo o meno?

Leave A Reply