Attestato di rischio: la classe di merito si mantiene entro 5 anni

0

Può capitare di rimanere senza auto e quindi polizza assicurativa per un periodo più o meno lungo. La paura di molti è quella di perdere la propria storia assicurativa, quindi la propria classe di merito, in attesa di ripristinare un nuova nuova copertura assicurativa. E’ bene sapere quindi che c’è un tempo entro il quale è possibile tenere “in sospeso” la classe di merito maturata in anni e anni di assicurazione. Ecco cosa c’è da sapere.

VALIDITA’ DELL’ATTESTATO DI RISCHIO

L’Articolo 5 comma 1 della Legge 40/2007 sancisce che l’attestato di rischio ha una validità di 5 anni, il che significa che la classe di merito maturata sull’ultimo contratto e la relativa storia assicurativa potranno essere utilizzate dal proprietario entro il tempo massimo di 5 anni dalla data di scadenza riportata sull’attestato. Ovviamente non essendo più necessario fornire alle compagnie l’attestato di rischio cartaceo, saranno loro a verificare l’utilizzabilità dell’ultima classe di merito tramite il database Ania.

Un’attestato di rischio scaduto quindi da meno di 5 anni potrà quindi essere utilizzato nei seguenti casi:

  • riattivazione di un’assicurazione sullo stesso mezzo tenuto fermo per meno di 5 anni;
  • stipula di un’assicurazione su un nuovo mezzo intestato allo stesso proprietario.

In quest’ultimo caso al momento della stipula sarà necessario fornire alla compagnia i documenti che dimostrino la perdita di possesso dell’auto riportata sull’attestato di rischio.

NON UTILIZZABILE PER LEGGE BERSANI TRA FAMILIARI

E’ bene tenere presente un’aspetto molto interessate: un’attestato di rischio ancora valido, ossia scaduto da meno di 5 anni, non può essere utilizzato nell’ambito della legge bersani, ossia per assicurare un’altro mezzo acquistato da un familiare convivente. Questo perché la Legge Bersani prevede che il mezzo da cui l’assicurato intende recuperare la classe di merito debba essere assicurato e circolante al momento della stipula del contratto sul nuovo mezzo: Trattandosi quindi di un mezzo non assicurato al momento, il relativo attestato di rischio, benché scaduto da meno di 5 anni, non potrà essere utilizzato per l’applicazione dell’agevolazione bersani.

Leave A Reply