Attestato di rischio elettronico: non si riceverà più il formato cartaceo

0

Ad ottobre scomparirà il tagliando assicurativo dal parabrezza delle auto, l’attestato di rischio invece è pronto ad abbandonare il formato cartaceo inviato a casa degli assicurati: dal 1° giugno infatti il prezioso documento riportante la storia assicurativa sarà disponibile esclusivamente online.

Attestato di rischio solo online

L’Ivass nei giorni scorsi ha annunciato l’emanazione del regolamento n. 9/2015 recante la disciplina della banca e dell’attestazione sullo stato di rischio: la prima fase del processo di dematerializzazione dell’attestato di rischio si concluderà a breve e per tutti i contratti in scadenza dal 1° di luglio l’adr sarà disponibile soltanto in formato elettronico senza più alcun invio materiale agli assicurati. La storia assicurativa di ogni cliente sarà così registrata in una banca dati gestita dall’Ania sotto il controllo dell’Ivass.

Accesso alla banca dati

Alla luce di questa novità le compagnie quanto stipuleranno ad un’assicurato una nuova polizza rca non dovranno più richiedere al cliente la consegna dell’attestato di rischio della precedente compagnia, ma ricaveranno tali informazioni accedendo alla banca dati online. In ogni caso ricordiamo che tutti gli assicurati avranno comunque diritto di richiedere alla propria compagnia una copia cartacea dell’attestato di rischio non più pervenuto al domicilio come prevedeva l’attuale regolamentazione.

Leave A Reply