Risparmiare sull’assicurazione con una falsa residenza: la truffa più diffusa

0

Risparmiare sull’assicurazione è un po’ l’obiettivo della maggior parte degli italiani, soprattutto quelli delle regioni meridionali tartassati dal caro rca: purtroppo i premi spesso esagerati che le compagnie offrono su tali territori spingono molti assicurati poco onesti a tentare di truffare le assicurazioni dichiarando una falsa residenza.

Come avvengono le truffe?

Tale fenomeno, sempre più diffuso, ma su cui le compagnie svolgono sempre più frequenti accertamenti, comporta la dichiarazione di una residenza diversa da quella reale, ovviamente riferita a città del centro nord dove i premi delle assicurazioni sono più convenienti. Come riescono gli assicurati a truffare le compagnie? Le imprese al momento della stipula richiedono ovviamente tutti i documenti necessari all’emissione del contratto, ne consegue che sono proprio tali documenti ad essere contraffati dagli assicurati per far risultare residenze più convenienti. Spesso, come numerosi casi di cronaca dimostrano, gli assicurati si affidano a vere e proprie organizzazioni criminali in grado di falsificare qualsiasi tipo di documento, dalla carta di circolazione al documento d’identità, stato di famiglia, etc, al fine di ottenre il massimo risparmio sull’assicurazione auto.

Bisogna comunque dire che spesso purtroppo tali truffe avvengono con la complicità di assicuratori poco fedeli alle compagnie che per riuscire a piazzare più contratti possibili cadono nella tentazione di entrare in questo giro di truffe, sempre più diffuse ma sempre più spesso accertate dalle autorità e dalle compagnie.

Leave A Reply