Decreto Concorrenza: nuove norme sulle assicurazioni

0

Si torna a parlare di assicurazioni nel Decreto Concorrenza varato dal Consiglio dei Ministri: l’obiettivo di Renzi è di liberare il mercato e far crescere così il Pil del 3,3% in 5 anni. Tra tanti settori del mercato toccati dal ddl concorrenza c’è ovviamente quello assicurativo; vediamo quali sono le proposte presentate per contrastare il caro rca.


Con il decreto Concorrenza si torna a discutere dell’obbligo di rilasciare sconti da parte delle compagnie nel caso il cliente accetti clausole che riescano efficacemente a contenere i costi o contrastare le frodi, quindi: l’utilizzo della scatola nera, rilevatori di tasso alcolemico, ispezioni preventive del veicolo, riparazioni presso officine convenzionate, indicazione dei testimoni entro il momento della denuncia per i danni a cose, recesso dalla polizze all’accessorie allo scadere della polizza rca principale.

Insomma diciamolo pure, le soluzioni proposte sono un po’ sempre le stesse che vengono indicate da anni e che sono sempre cadute nel dimenticatoio oppure messe in pratica secondo le modalità e volontà delle compagnie assicurative. La strada per la soluzione al caro rca è ancora lontana e parlare dell’apertura del mercato assicurativo sembra proprio un’azzardo se i provvedimenti presi saranno questi.

Leave A Reply