Rimborso furto dell’auto negato se lasciate le chiavi in macchina

0

Quando si parla di furto dell’auto e assicurazione c’è un’aspetto che in molti trascurano o non conoscono: la compagnia non risponde dell’incuria o negligenza dell’assicurato, ossia se il cliente ha tenuto un comportamento che ha favorito il furto dell’auto la compagnia non offrirà alcun risarcimento.


Farsi rubare l’auto per aver lasciato anche solo per qualche minuto le chiavi attaccare al quadro, è il classico esempio di comportamento incurante del proprietario, che spesso in questi casi richiede il risarcimento per furto del mezzo alla compagnia. L’assicurazione in questo caso risponderà sicuramente picche, ma come viene dimostrato tale comportamento? Semplice, la compagnia per rilasciare il risarcimento per furto di un veicolo richiede all’assicurato la restituzione delle due copie di chiavi in possesso del cliente (quella di uso giornaliero e quella di scorta); ovviamente l’assicurato poco attento non potrà fornire entrambe le chiavi poi una è stata oggetto del furto e quindi la compagnia negherà il risarcimento.

La beffa finale potrebbe essere data dall’art. 158 del Codice della Strada che potrebbe sanzionare il soggetto di 40 euro “per aver lasciato in sosta il veicolo senza adottare le cautele atte ad impedire l’uso dello stesso da parte di terzi, in quanto venivano lasciate le chiavi nel quadro di accensione”. Fate quindi molta attenzione alla custodia delle chiavi del vostro mezzo, non solo quella di uso giornaliero ma anche quella di scorta.

Leave A Reply