Nuovo Autoscan in servizio contro i conducenti irregolari

0

Continua la lotta ai conducenti irregolari che guidano mezzi senza assicurazione o revisione: questa volta è il turno del Comune di Pordenone che ha acquistato un nuovo sistema tecnologico chiamato Autoscan contro i furbetti che ogni giorno viaggiano sulle strade della città in maniera irregolare.

Laser collegato ai database nazionali

Il nuovo sistema Autoscan, costato al comune circa 9 mila euro, è stato sperimentato lungo Viale Treviso alla presenza dell’assessore comunale alla polizia municipale Bruno Zille e del comandante della polizia locale Arrigo Buranel. Si tratta di un laser che individua la targa del mezzo che sopraggiunge e collegandosi ai vari archivi di Motorizzazione e Ania, è in grado di avvisare dell’assenza di copertura assicurativa, di revisione o in caso di veicolo rubato. Un pattuglia si occupa del funzionamento dell’Autoscan mentre una seconda pattuglia, sistemata in un punto successivo, si occupa di fermare e sanzionare i conducenti che il sistema laser indicherà come irregolari tramite un’apposito indicatore di allarme.

Lotta ai conducenti irregolari da Nord a Sud

Ecco l’ennesimo apparecchio elettronico adottato dalle istituzioni locali per contrastare il fenomeno dei veicoli circolanti senza copertura assicurativa e revisione, fenomeno ormai diffuso su tutto il territorio nazionale. Anche le zone più virtuose del Nord Italia, dal punto di vista della regolarità dei veicoli circolanti, si sono dovute adattare cercando sistemi di contrasto a questo tipo di fenomeno sempre più diffuso.

Leave A Reply