Quando l’assicurazione rca costa più dell’auto stessa

0

valore autoIl problema del caro assicurazioni rca in Italia non accenna a placarsi: nonostante in molte zone d’Italia le polizze siano lentamente in diminuzione, i costi delle assicurazioni per i cittadini italiani sono ancora troppo elevati. Capita infatti spesso che il costo dell’assicurazione superi addirittura il valore dell’auto, ovviamente riferito a veicoli di basso valore, non di certo nuove immatricolazioni.

Il problema dei premi assicurativi elevati nella maggior parte riguardano gli assicurati del Sud (Campania, Calabria in particolare), ma anche i neoassicurati/neopatentati che assicurano un’auto per la prima volta e magari non sono nella possibilità di usufruire della Legge Bersani. Se del problema del caro rca al Sud se ne parla da anni, anche se ben poche soluzioni sono state adottate, sempre meno si parla del problema delle classi di merito 14, ossia la classe destinata a coloro che stipulano per la prima volta una polizza rca su un’auto appena acquistata.

Dal 2007 le polizze nuove che hanno ususfruito della Legge Bersani sono state quasi la totalità; ciò ha portato ad un’aumento dismisurato delle ormai rare polizze in classe d’ingresso cu 14: quelle poche polizze che le compagnie stipulano, rispetto al periodo pre-Bersani, sono ormai care a più non posso. Chi non può usufruire della Legge Bersani perchè non possiede altri mezzi in famiglia da cui prendere la classe di merito più vantaggiosa si ritrova a non aver altra alternativa che la classe 14; ecco perchè le compagnie hanno alzato i prezzi, laddove gli assicurati non hanno possibilità di alternative più economiche. Obbligare tutte le compagnie a rispettare un importo massimo per le classi 14 potrebbe essere un’idea?

Leave A Reply