Bollettino IVASS sui prezzi Rc Auto

0

prezzi rcaL’IVASS tramite la nuova testata “il Bollettino Statistico, ha pubblicato la prima indagine sull’andamento dei prezzi rc auto nel secondo trimestre 2014. Vediamo quali sono i risultati individuati dall’Ivass.

L’Ivass ha condotto la propria indagine sui premi rca pagati dagli assicurati italiani, analizzando un campione di contratti di durata annuale per auto ad uso privato, tenendo conto di alcuni fattori che concorrono alla deteminazione del premio finale come gli sconti sulle tariffe, le provvigioni agli intermediari e la fiscalità che incide sui premi di polizza.

Dall’Indagine Ivass sono quindi stati individuati i seguenti risultati, elencati in sintesi dall’Istituto di vigilanza:

  1. Il prezzo medio per la garanzia Rc Auto pagato dagli assicurati nel secondo trimestre del 2014 è pari a 488 Euro;
  2. Nello stesso periodo, la metà degli assicurati paga meno di 440 Euro (valore mediano) per la copertura Rc Auto;
  3. La variazione del prezzo medio rispetto al primo trimestre del 2014 è pari a -1,6%, quella del prezzo mediano è pari a -1,4%;
  4. La variazione del prezzo medio su base semestrale è pari a -5,3%;
  5. Si registra una diminuzione della variabilità dei prezzi nel tempo e tale diminuzione è piu accentuata tra gli assicurati virtuosi;
  6. Si registra una accentuata variabilità geografica dei prezzi;
  7. I prezzi delle polizze degli assicurati più giovani (under 25) sono caratterizzati da riduzioni prossime allo 0%;
  8. Il trend dei prezzi non è generato da riduzioni delle voci legate alle fiscalità;
  9. Alla diminuzione dei prezzi contribuiscono sia le riduzioni delle provvigioni che gli aumenti della percentuale di sconto.

I dubbi degli assicurati

Dei risultati indicati dall’Ivass nella prorpia idagine trimestrale sui premi rca, spicca quello relativo al preio medio pagato dagli assicurati italiani di euro 488. Proprio su questo dato gli assicurati italiani mostrano da tempo molto scetticismo; se è vero che in regioni particolarmente virtuose come la Valle d’Aosta i premi rca siano in media molto bassi, anche sotto i 250 euro, è anche vero che in altre regioni del Sud i premi sono esageratamente più elevati della medi indicata dall’Ivass. Per questo motivo tale dato fa sempre storcere il naso agli assicurati più penalizzati dal problema rc auto in Italia, che molto spesso si ritorvano a pagre premi tripli rispetto alla media registrata Ivass.

Leave A Reply