Calamità naturali: 75 euro ad abitazione per assicurare tutta Italia

0

rischio catastrofaleIl problema del dissesto del territorio italiano è ormai un’emergenza per tutto il paese, tra fran, alluvioni e terremoti, il nostro paese è da anni ormai in ginocchio. Le priorità del paese sono quindi quelle di mettere in sicurezza le zone più a rischio del paese e garantire che simili eventi catastrofali non continuino a mettere il paese e i suoi cittadini in grosse difficoltà, soprattutto economiche.

Ad oggi è lo Stato che si fa carico dei danni csausati ai cittadini da questi eventi catastrofali, ma ovviamente con i soldi dei contribuenti, con relative difficoltà ad ottenere risarcimenti: l’obbligo di stipula di un’assicurazione apposita contro queste tipologie di eventi dannosi è una delle vie percorribili, così come avviene in altre nazioni Estere. L’Ania ha calcolato che per assicurare gli italiani dal rischio catastrofale servano almeno 30 miliardi di euro. Cifre non da poco che diventano più abbordabili se rapportate al costo che ricadrebbe a carico dei cittadini: il costo medio è stato calcolato attorno a 75 euro abitazione come costo medio (67 euro al Nord, 72 euro al Sud, 91 euro al Centro).

Le compagnie ovviamente hanno mostrato subito interesse verso questa strada, già adottata in altre nazioni come Spagna e Francia. I cittadini riuscrebbero così ad ottenere risarcimenti dalle compagnie in tempi nettamente più rapidi ed efficienti rispetto ai lentissimi risarcimenti dello Stato italiano, aspetto assolutamente rilevante per tutti gli italiani che per colpa di questa catastrofi naturali hanno perso tutto, casa e attività.

Leave A Reply