Assicurazione auto: quando si può cambiare compagnia?

0

caro rcaSempre più italiani cambiano compagnia per l’assicurazione auto: la maggiore concorrenza tra le compagnie ha abbassato notevolmente la fidelizzazione dei clienti rc auto nei confronti delle stesse; ogni anno infatti è sempre più frequente trovare un’altra compagnia con la quale spuntare prezzi più convenienti, sebbene le tariffe in Italia siano ancora troppo elevate.

Il momento di cambiare compagnia è molto importante ed è bene sapere quando è possibile farlo. Ecco quindi tutti i casi in cui è possibile cambiare compagnia:

  • scadenza annuale del contratto: in questo momento è possibile cambiare compagnia stipulando un nuovo contratto presentando alla nuova Impresa l’attestato di rischio rilasciato dalla vecchia compagnia;
  • cambio del mezzo: è importante sapere che in caso di cambio del veicolo non si è obbligati ad effettuare la sostituzione del contratto con la propria compagnia, ma è possibile chiudere il vecchio contratto con annesso rimborso del premio pagato e non goduto, e stipulare un nuovo contratto sul nuovo mezzo con altra compagnia, mantenendo l’ultimo attestato di rischio maturato (nel caso ovviamente si tratti della stessa tipologia di mezzo);
  • polizza con annualità non completata: può capitare di non aver completato il pagamento dell’annualità assicurativa  (sperando che la compagnia non abbia inoltrato la rata non pagata al legale) e di voler riassicurare il mezzo per metterlo in circolazione, in questo caso nulla vieta al cliente di stipulare un nuovo contratto con altra compagnia, anche se esso partirà dalla classe cu 18 poichè la polizza precedente non completata non ha maturato l’attestato di rischio valido per mantenere la classe di merito.

Leave A Reply