Assicurazione auto: come accorciare i tempi di risarcimento

0

incidente rcautoQuando si viene coinvolti in un sinistro, la preoccupazione principale riguarda la procedura e i tempi per ottenere il rimborso dei danni dalla compagnia assicurativa. Quali sono le possibilità per ridurre i tempi di risarcimento? Vediamo le possibilità che hanno gli assicurati:

  • Risarcimento in forma specifica: questa clausola inserita al momento della stipula del contratto rca, obbliga il contraente a rivolgersi alle officine convenzionate con la propria compagnia, in cambio di tempi più rapidi di rimborso e riparazione. L’inserimento di tale clasuola comporta un piccolo sconto di premio sulla polizza rca.
  • Risarcimento diretto: questa possibilità introdotta dal 2007 prevede che sia la propria compagnia a liquidare il danno velocizzando i tempi di rimborso al proprio assicurato danneggiato. Ovviamente devono essere rispettate alcune situazioni per poter ricorrere all’indennizzo diretto, tra cui la presenza di un cid firmato da entrambe le parti coinvolte.
  • Officine convenzionate: anche in assenza di clausola di risarcimento in forma specifica gli assicurati possono richiedere alla compagnia di rivolgersi ad un’officina convenzionata in modo da abbreviare i tempi di liquidazione dei danni.

La presenza del cid a doppia firma, con accettazione di responsabilità di uno dei due conducenti coinvolti, è sicuramente il primo passo fondamentale per accelerare al massimo l’indennizzo dei propri danni, indipendentemente dal rivolgersi ad un’officina convenzionata o meno; in questo caso infatti per i danni a cose o persone (lesioni lievi fino al 9% d’invalidità) la compagnia ha massimo 30 giorni per formulare un’offerta di risarcimento. In caso di mancanza di cid firmato da entrambe le parti o lesioni fisiche grazie oltre il 9%, la compagnia avrà 60 giorni di tempo per formulare un’offerta per i danni materiali, mentre diventano 90 per i danni fisici.

Leave A Reply