Uber e il problema delle assicurazioni

0

uberUber e tutte le altre società di taxi on-demand sono entrate in una vera e propria bufera, soprattutto per quello che riguarda l’aspetto assicurativo dei mezzi che forniscono tale servizio. In America, soprattutto il California, i membri del Senato stanno valutando nuove norme più stringenti che potrebbero mettere in subbio la sopravvivenza di queste nuove società.

Cos’è Uber?

Uber è un servizio che permette di prenotare un’auto con conducente via smartphoneutilizzando un’apposito App con sistema di localizzazione e pagamento con carta di credito. Uber è da tempo nel mirino di molte associazioni di tassiti che la reputano illegale ed è quindi stata al centro di numerose proteste.

Problema assicurazione

In America Susan Bonilla, membro democratico della California State Assembly, ha proposto l’aumento del costo delle assicurazioni sottoscritte dai privati che utilizzano i propri mezzi per Uber, poichè considerati mezzi utilizzati a scopo di lucro. Uber dal canto suo ritiene la proposta di legge contraria alla diffusione della tecnologia e in contrasto con gli interessi del consumatore. Il problema delle assicurazioni nasce dal fatto che la National Insurance Association non ritiene che l’assicurazione sottoscritta dagli autisti Uber possa tutelare i danneggiati; nè è una esempio il recente caso di una bambina investita e uccisa da un’auto di Uber: l’assicurazione (i clienti Uber sono tutelati da una polizza con un massimale di 1 milione di dollari) infatti non si è fatta carico del risarcimento poichè il mezzo al momento dell’incidente non stava prestando servizio per Uber ma era priva di passeggeri.

Le decisioni che la legge prenderà in merito al problema della assicurazioni in Uber saranno decisive per il proseguo dell’attività di questa società e delle altre simili. E in Italia come affronteremo questo problema?

Leave A Reply