Il Bonus Protetto conviene?

0

bonus potettoSpesso gli assicurati sentono parlare di bonus protetto nelle polizze rc auto, ossia la clausola che tutela dall’aumento del premio rca a seguito di un sinistro causato. In molti però si chiedono se ne vale veramente la pena acquistare questa garanzia aggiuntiva, anche se il costo è spesso relativamente basso.

Classe interna e rinnovo

Il bonus protetto, va precisato contro ogni equivoco, evita l’applicazione del malusa alla sola classe interna determinata dalla compagnia, poichè come già più volte rircordato, la classe di merito universale non può essere mai bloccata e in caso di sinistro con torto essa salirà sempre di due classi CU. Le classi universali ricordiamo che sono quelle fondamentali per permettere una comparazione reale tra premi assicurativi di diverse compagnia, a differenza di quelle interne che sono una semlice calssificazione interna della compagnia, che comunque spesso concorre alla determinazione del premio rca.

A cosa serve quindi il bonus protetto? Tale clausola svolge il suo compito solo se il rinnovo all’annualità avviene presso la stessa compagnia che quindi non calcolerà il nuovo premio tenendo conto dell’incidente causato. Il bonus protetto quindi influisce solo sul rinnovo presso la stessa compagnia mentre non ha alcuna influenza sul premio di polizza di una eventuale nuova compagnia nel caso in cui il cliente trasferisse la polizza ad altra impresa.

Bisogna comunque dire che il costo del bonus protetto si aggira spesso in quache decina di euro al massimo, quindi può anche essere una spesa sopportabile per una garanzia che comunque spesso risulta decisiva nell’evitare aumenti spropositati. Sempre più spesso però per trovare una polizza rc auto più conveniente si passa da una compagnia all’altra e in quel caso il costo della garanzia pagata alla compagnia è stato del tutto inutile, soprattutto quando anche con un incidente segnato sull’attestato di rischio è più conveniente cambiare compagnia piuttosto che rinnovare presso la stessa seppur con la tutela del bonus protetto.

Leave A Reply