Maxi truffa alle assicurazioni: 23 arresti a Palermo

0

arrestiSta facendo notizia la scoperta di una maxi truffa alle assicurazioni a Palermo, in zona Partinico che ha condotto a 23 arresti: è stata infatti smantellata una vera e propria organizzazione criminale in grado di far liquidare alle compagnie centinaia di falsi incidenti, organizzazione di cui fanno parte numerosi professionisti.

Organizzazione curata nei minimi particolari

Nell’operazione condotta dalla polizia di Palermo sono stati arrestati numerosi professionisti tra avvocati, medici, periti assicurativi che partecipavano alle varie fasi di realizzazione dei sinistri per giungere alla liquidazione finale da parte di diverse compagnie. L’organizzazione faceva capo a Vincenzo Nobile, 54 anni, che si avvaleva della complicità di familiari e di altre persone di fiducia; tra le compagnie truffate vi sono Hdi, Fondiaria Sai, Allianz, Vittoria, Liguria, Ugf, Generali, Cattolica, Chartis insurance, Sara e Direct line.

Il sistema organizzativo è risultato avvalersi di una vera e propria pista privata destinata alle collisioni tra veicoli appositamente utilizzati per la costruzione della dinamica dei sinistri di cui poi venica richiesto indennizzo alla compagnia. Il terreno di proprietà di Nobile presentava anche un deposito per pezzi di carrozzeria da utilizzare nella costruzione dei finti sinistri, insomma un sistema curato nei minimi particolari.

Maggiore contrasto alle truffe

L’attenzione delle autorità e delle compagnie nella lotta alle truffe assicurative si è intensificata notevolmente negli ultimi mesi, nella speranza che la limitazione del fenomeno possa finalmente arrestare il caro rca degli ultimi anni la cui causa le compagnie addossano da sempre alle truffe compiute ai loro danni e ai numerosi sinistri liquidati in alcune regioni d’Italia.

Leave A Reply