Auto non assicurate: i dubbi sul contrassegno elettronico

0
telecamera

Dal 2014, come previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, inizierà la vera e proprie dematerializzazione dei contrassegni rca con l’adozione di microchip elettronici. Proprio i contrassegni elettronici permetteranno di combattere in maniera più incisiva il fenomeno delle auto circolanti senza assicurazione grazie a controlli più rapidi e automatici che la tecnologia permetterà.

Il Progetto Lince

Negli ultimi mesi il dubbio sull’utilità dei contrassegni elettronici e soprattutto sul rischio che il loro costo ricada sugli assicurati sta prendendo il sopravvento; il recente Progetto Lince in fase di sperimentazione a Serravalle Scrivia ha ulteriormente alimentato dubbi: da qualche mese infatti la ditta E-Net Solutions Srl di Gallarate sta sperimentando un software che, incrociando le targhe dei veicoli in transito e rilevate da una telecamera dedicata con i dati forniti dalle compagnie assicurative, permette in appena due secondi di individuare un mezzo non assicurato, il tutto senza necessità di fermare il veicolo.

Lince e contrassegno elettronico stessa funzione

La domanda è: se un software può individuare una targa attraverso una telecamera e analizzarla incoriciando i dati con i database aggiornati della compagnie per verificare la presenza o meno della copertura assicurativa, a cosa serve il contrassegno elettronico? O meglio, controllare con una telecamera una targa od un contrassegno elettronico non è, ai fini del risultato, la stessa cosa? La differenza sta in ciò che viene controllato per collegarsi successivamente alla banca dati, ma il dubbio di molti risiede nel fatto la tecnologia per introdurre i contrassegni elettronici avrà sicuramente un costo al contrario delle targhe, e siamo tutti pronti a scommettere su quali soggetti ricadrà. Benchè anche il software Lince avrà anch’esso un costo, difficilmente sarà paragonabile a quello di milioni di tagliandi elettronici.

Possibili rincari?

Il dubbio è che l’introduzione del contrassegno elettronico possa tradursi nell’ennesimo costo a carico degli assicurati che andrà ad incidere sulle tariffe rca, nonostante la soluzione dovrebbe avere come effetto la diminuzione dei veicoli circolanti senza assicurazione su tutto il territorio nazionale, ad oggi stimata in circa 4 milioni di veicoli.

Leave A Reply