Decreto d’urgenza RcAuto: indennizzo diretto, scatola nera e risarcimento in forma specifica

0
senato

Il Ministero dello Sviluppo Economico sta lavorando ad un decreto d’urgenza in ambito RcAuto, per dare concretezza al lavoro svolto finora secondo le intenzioni avviate del governo Monti,  che devono essere portate avanti per arrivare a calmierare il settore rca. Il decreto dovrebbe essere emanato entro l’anno e affronterà temi cruciali per la soluzione dal caro rca: il risarcimento diretto, a scatola nera e il risarcimento in forma specifica.

Nuovi sistema di compensazione a forfait

A distanza di sei anni il risarcimento diretto non ha prodotto il calo dei premi rca che ci si aspettava soprattutto per colpa dell’assenza di controlli antifrode nel sistema di compensazioni tra le imprese; ne consegue che il nuovo decreto punterà a incentivare le compagnie a migliorare i propri sistemi antifrode e ad attivare un nuovo sistema di compensazione, sempre a forfait, ma con la decurtazione di una percentuale  fisata dall’Ivass, il cosiddetto recupero d’efficienza.

Scatola facoltativa per le Imprese ma sconti certi

Riguardo la scatola nera la nuova direzione indica l’intenzione di lasciare il mercato libero dall’obbligatorietà di offrire la scatola nera agli assicurati, ma coloro che decideranno di montarla e quindi sostenerne i costi, dovranno godere di sconti superiori alle spese effettiavamente sopportate.

Maggiore attenzione ai risarcimenti

Sul risarcimento in forma specifica il Ministero lascerebbe la possibilità di avvalersi delle carrozzerie convenzionate in cambio di una riduzione del premio assicurativo, ma se il cliente decidesse di rivolgersi ad una carrozzeria fuori rete verrebbe risarcito in base alla fattura presentata. Nel caso in cui presentasse alla compagnia un preventivo la compagnia procederà al risarcimento in base al costo equivalente che tale preventivo avrebbe presso la carrozzeria convenzionata.

 

Leave A Reply