Rc Auto: assicurato e conducente abituale

0
guidatore

Nella stipula delle assicurazioni rca online capita spesso di imbattersi nella richiesta da parte del preventivatore dei dati del conducente abituale del veicolo; qual’è la differenza tra assicurato e conducente abituale e quali effetti produce sul contratto tale indicazione?

Parametro tariffario

L’assicurato nelle polizze rca corrisponde sempre al proprietario del veicolo da assicurare, quindi colui che ne risulta proprietario al P.R.A come da libretto di circolazione. Talvolta però oltre a tali dati le compagnie online richiedono l’indicazione di un guidatore abituale che non è altro che la persona che utilizza maggiormente e abitualmente il veicolo. Perchè viene richiesta l’indicazione del guidatore abituale? Il motivo è strettamente tariffario, poichè la conoscenza di colui che guida il mezzo abitualmente aiuta le compagnie a differenziare maggiormente le proprie tariffe; del resto è assolutamente condivisibile che la tariffa rca tenga conto di quello che è il conducente principale del veicolo, in una sorta di personalizzazione del contratto.

Non confondere con la guida esclusiva

La presenza dell’indicazione del conducente abituale non deve però far pensare che egli sia l’unico guidatore coperto dalla polizza assicurativa, come avviene in caso di presenza della clausola di guida esclusiva: il conducente abituale è solo un’indicazione utilizzata dalla compagnia come ulteriore parametro tariffario, ma non esclude la conduzione del mezzo da pare di altri conducenti abilitati per legge a guidare il veicolo.

Leave A Reply