Cambiare assicurazione prima della scadenza annuale si può?

0
cambiare_compagnia_assicurativa

Cambiare compagnia per passare ad altra offerta più conveniente è il naturale effetto della sana concorrenza tra più offerte assicurative presenti sul mercato. Negli ultimi anni la tendenza a cambiare compagnia si è fatta sempre più insistente, ma è importante sapere quando è possibile passare da una compagnia all’altra per evitare possibili conseguenze negative, soprattutto economiche.

Cambiare compagnia per l’assicurazione Rca

Le recenti novità legislative hanno eliminato ogni sorta di disdetta da inviare alla propria compagnia per poter passare ad altra Impresa; ne consegue che alla scadenza annuale della polizza rca, fornendosi dell’ultimo attestato di rischio è possibile cambiare compagnia assicurativa. Non è quindi possibile cambiare compagnia prima della scadenza annuale, ad esempio in coincidenza di una rata intermedia per due motivi: il primo è che anche se la polizza rca è frazionata il cliente ha l’obbligo di completare l’annualità pena la possibilità che la compagnia proceda alla riscossione forzata tramite atti legali; il secondo motivo è che se non si completa l’annualità non si ha diritto a ricevere l’attestato di rischio poichè esso non è maturato, per cui sarebbe impossibile riassicurarsi mantenendo la propria classe di merito conseguita.
Purtroppo però, per vari motivi, può capitare di non aver completato l’annualità pattuita e di dover riassicurare il mezzo: in questo caso il veicolo potrà essere assicurato ma ripartirà dalla classe Cu 18, perdendo quindi ogni privilegio relativo alla precedente classe di merito.  In linea di massima quindi non è possibile cambiare compagnia rca senza aver completato l’annualità assicurativa, a meno che non ci si trovi in casi limite in cui ripartire dalle classe cu 18 è l’unica strada percorribile.

Cambiare compagnia per le assicurazioni danni

Anche il cambio di compagnia per le assicurazioni danni è possibile una volta giunti all’annualità; le rate intermedie infatti vanno saldate all’impresa per non incorrere negli ormai famosi atti legali previsti dal pagamento forzoso. Se si è giunti all’annualità è possibile stipulare un nuovo contratto con altra compagnia ricordandosi però di inviare disdetta alla precedente compagnia almeno 60 giorni prima della scadenza annuale mediante raccomandata a/r. Può capitare però che in merito ad una polizza danni con pagamento dell’annualità non completato la compagnia, per vari motivi o accordi intercorsi con l’assicurato, decida di non procedere al recupero forzoso dei premi non pagati chiudendo la posizione assicurativa prima della scadenza annuale; in questo caso il cliente è libero di stipulare un nuovo contratto con qualsiasi altra compagnia, in virtù del fatto che per stipulare una polizza danni non sono necessari alcuni documenti relativi alla precedente annualità assicurativa, ma soprattutto perchè è possibile stipulare più polizze danni con più compagnie per lo stesso rischio (es. più polizze infortuni sullo stesso assicurato).

Leave A Reply