Movimento 5 Stelle contro l’obbligo di assicurazione professionale

0
image

L’obbligo di assicurazione professionale entrerà in vigore ad Agosto 2013, dopo il rinvio di un anno ottenuto dai professionisti nella scorsa estate; eppure anche quest’anno l’obbligo di stipula di un’assicurazione professionale rischia di saltare a causa di una proposta di legge presentata dal Movimento 5 Stelle.

Violata la liberta di esercizio professionale

Il Movimento 5 Stelle, per voce della propria parlamentare Carla Ruocco, ha annunciato di aver presentato in Parlamento un decreto legge per abolire l’obbligo di assicurazione professionale poiche per molti professionisti in Italia esso rappresenta un’ulteriore costo spesso insostenibile.
Secondo la Ruocco l’obbligo di assicurazione sarebbe lesivo della liberta di esercizio della libera professione, gia piena di vincoli che ne limitano l’effettiva liberta.

L’obbligatorieta’ dell’assicurazione professionale sarebbe inoltre uno strumento micidiale per le compagnie di assicurazioni che potrebbero alzare notevolmente le proprie tariffe in virtu dell’obbligatorieta appunto, cosi come avvenuto nel settore rca. Una conseguenza che porterebe i professionisti ad aumentare i propri compensi, con un grave danno economico per i cittadini. Per il Movimento 5 Stelle l’assicurazione professionale deve essere riportata alla decisione di stipula facoltativa, per tutela soprattutto coloro che non avendo un grosso giro d’affari potrebbero dove pagare costi assicurativi eccessivi.

Tutela dei cittadini?

Dal nostro punto di vista la proposta del M5S merita sicuramente piu approfondimenti: e’ un bene tutelare i piccoli professionisti da costi a loro carico eccessivi, ma sarebbe altrettanto un bene tutelare i cittadini nell’ottenere risarcimenti certi in caso di errori da parte dei professionisti, danni spesso causati proprio da professionisti di piccole dimensioni.

Leave A Reply