Iscrizione ASI fondamentale per assicurare auto d’epoca

0
asi

Assicurare un veicolo d’epoca può essere molto economico rispetto ad una normale polizza auto o moto. Questo perchè esistono compagnie che offrono ad hoc per veicoli d’interesse storico, sia auto che moto, a costi estremamente contenuti.

A.S.I. requisito fondamentale

Le polizze per veicoli d’epoca reperibili sul mercato assicurativo sono molto interessanti, soprattutto per il prezzo spesso esiguo: si va infatti dai 60 ai 200 euro l’anno a seconda dei guidatori autorizzati all’utilizzo del veicolo e al numero stesso dei veicoli assicurati. Spesso infatti è possibile assicurare più mezzi usufruendo di polizze cumulative molto convenienti.
Per usufruire di queste tariffe rca dedicate l’assicurato oltre a fornire i classici documenti necessari alla stipula di una polizza rca, dovrà fornire alla compagnia prova d’iscrizione del veicolo al Registro A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) o ad un club ad esso federato. Su quest’ultima affermazione è importante specificare che sempre più compagnia richiedono obbligatoriamente l’iscrizione diretta all’ASI, non ammettendo più l’iscrizione al solo club federato.

L’iscrizione all’ASI è diventata quindi fondamentale per poter accedere alle assicurazioni rca d’epoca, requisito con il quale nessuna compagnia rifiuterà di stipulare un contratto di questo tipo. Nonostante l’iscrizione all’ASI sia una procedura non sempre così immediata (richiesta, visione da parte del delegato Asi di zona, rilascio della certificazione,etc) il consiglio è quello di procedere all’iscrizione del mezzo, se esso ne possiede i requisiti ovviamente, per riuscire a stipulare successivamente la propria polizza rca agevolata senza troppi problemi spesso sollevati dalle compagnie di assicurazioni. Tra le compagnia che offrono prodotti dedicati ai veicoli d’epoca possiamo segnalare Helvetia, Toro, Milano Assicurazioni, Vittoria e la famosa polizza Sara Vintage di Sara Assicurazioni.

Leave A Reply