Definito il contratto base Rca previsto dal Decreto Sviluppo

0

Il contratto base Rca auto previsto dal Decreto Sviluppo è finalmente stato definito e presto sarà strumento fondamentale per tutti gli assicurati per poter confrontare in maniera semplice e veloce le offerte di numerose compagnie assicurative.

Il contratto base è il frutto dell’incontro tra i rappresentanti di Anapa, l’Associazione nazionale degli agenti professionisti di assicurazione, alcuni tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico e quelli dell’Ivass (ex Isvap). Le caratteristiche dell’ormai famoso contratto base verranno svelate a breve e rappresentano un’importante punto di partenza per l’attività della neo costituita Anapa, nata appena lo scorso 30 Novembre.
Il contratto base Rca dovrà quindi essere reso disponibile da tutte le compagnie, con identiche caratteristiche che ne facilitino la comparabilità per gli utenti; le compagnie saranno libere di determinare il premio del loro contratto base e ciò metterà ancora più in evidenza le differenze tariffarie tra le varie compagnie e tra le varie zone d’Italia.

Maggior tutela del consumatore

L’Anapa partecipando a questo tavolo tecnico ha quindi appoggiato l’intento del legislatore nel tutelare il consumatore, favorendo una corretta comparabilità dei prodotti rca ottenuta partendo da condizioni contrattuali standard comuni fra tutte le imprese assicuratrici. Per i contratti base il confronto potrà avvenire semplicemente a livello di tariffa il chè semplificherà tantissimo il lavoro degli assicurati nello scegliere la polizza più conveniente.

Leave A Reply