Le classi di merito dell’assicurazione Rca

0

La classe di merito di una polizza rca è il punteggio assegnato dalla compagnia al proprietario del veicolo, individuato secondo l’attuale sistema del bonus/malus. Il valore della classe di merito di una polizza rca è uno dei parametri fondamentali che determinano il premio di una polizza rca ed è riportato sull’attestato di rischio.

Le classi di merito sono presenti in tutti i contratti Rc per veicoli a motore, quindi autovetture, motocicli, ciclomotori e autocarri. Al dì là della tipologia del mezzo assicurato, le regole delle classi di merito e del sistema bonus/malus sono uguali per tutti, eccole:

  • le classi di merito universali vanno dalla 18 alla 1, la migliore
  • la classe di ingresso iniziale è la CU 14, che vale per i mezzi assicurati per la prima volta provenienti da nuova immatricolazione o voltura al P.R.A.
  • quando si causa un incidente con responsabilità principale si retrocede di 2 classi, questo è il malus
  • quando non si causano incidenti si risale di 1 classe

Chiarimento sulla classe di merito CU 18

La classe di merito Cu 18 è la classe più elevata a cui si può arrivare a seguito di sinistri, ma è anche la classe a cui viene assegnato il contratto nei seguenti casi:

  • non esibizione della carta di circolazione e del relativo foglio complementare
  • mancata esibizione del certificato di proprietà
  • mancata esisibizione dell’appendice di cessione del contratto
  • mancata consegna dell’attestato di rischio

Nei primi casi normalmente è la compagnia che non permette l’emissione del contratto causa assenza di documentazione; l’ultimo caso invece è molto frequente soprattutto in una situazione: può capitare che il cliente non completi l’annualità assicurativa causa premio non pagato, di conseguenza l’attestato di rischio non maturerà e il cliente per riassicurarsi successivamente potrà farlo solo in classe 18, quella riservata a coloro che si assicurano senza fornire l’ultimo attestato di rischio ( in questo caso perchè non maturato).

Quando di conserva la classe di merito?

E’ possibile conservare la propria classe di merito in caso di sostituzione del veicolo con altro di proprietà a seguito di:
1. vendita
2. consegna in conto vendita,
3. demolizione,
4. furto,
5. cessazione definitiva della circolazione,
6. definitiva esportazione all’estero
Questa possibilità è data finchè l’attestato di rischio relativo all’ultimo anno assicurato non sia scaduto da più di 5 anni, termine dopo il quale si sarà assegnati alla classe 18.

Cos’è cambiato con la Legge Bersani?

La legge Bersani ha introdotto nel 2007 una nuova situazione in cui è possibile iniziare un nuovo contratto rca senza dover partire dalla classe d’ingresso 14: se in famiglia si acquista un veicolo aggiuntivo ad uno già esistente ed assicurato, è possibile iniziare un nuovo contratto sul mezzo appena acquistato (nuova immatricolazione o volutura al P.R.A.) usufruendo della classe di merito più vantaggiosa del familiare convivente proprietario del mezzo già assicurato. Un tempo in quetsa situazione il nuovo mezzo doveva partire asempre dalla classe 14, adesso invece può scegliere la classe di merito più favorevole tra i mezzi presenti in famiglia anche se più di uno.

Leave A Reply