Risparmio familiare: confrontare l’Rc auto è ormai d’obbligo

0

Per le famiglie italiane confrontare le offerte rc auto di più compagnie è un’obbligo per l’economia familiare più che una scelta. Sono ormai tantissimi gli italiani che per effetto della crisi arrivati alla scadenza annuale effettuano preventivi rca comparando più offerte possibili alla ricerca del prezzo più basso.

Gli effetti della crisi sulle assicurazioni Rca

La crisi economica ha come grande effetto quello di spingere gli assicurati alla ricerca della polizza più conveniente; il confronto tra più offerte porta sicuramente ad ottenere premi più economici e favorisce la concorrenza tra le Compagnie. Dal punto di vista contrattuale il periodo di crisi produce due effetti completamente opposti, in particolare sulle garanzie accessorie come Furto e Incendio: da un lato ci sono gli utenti che avendone ancora le possibilità economiche decidono di stipulare la garanzia F/I per paura di perdere il bene di loro proprietà, dall’altro ci sono gli utenti che per ridimensionare il proprio bilancio familiare optano per eliminare questa copertura considerata forzatamente superflua.

Attenzione il prezzo più basso non significa convenienza

Una raccomandazione che ci sentiamo di fare agli utenti delle assicurazioni è sicuramente quello di non confondere la polizza più economica con quella più conveniente. La convenienza si misura nel miglior rapporto premio/garanzie effettuabile con un’attento confronto dei preventivi ottenuti; le polizze non sono infatti tutte uguali, esistono clausole, franchigie, scoperti, limitazioni di garanzia e massimali che vanno assolutamente messi a confronto per poter valutare quale copertura offre le garanzie e condizioni migliori in relazione al premio praticato. La crisi purtroppo porta anche a questo, cioè sacrificare una copertura migliore per una offerta ad un prezzo molto economico, il tutto a discapito della sicurezza personale.

Leave A Reply