Dare disdetta dell’assicurazione, quanto tempo prima?

0

Disdire un’assicurazione è un’operazione importante che da sempre crea molti dubbi tra gli assicurati; le domande infatti sono tantissime ed aver chiaro quanto tempo prima della scadenza annuale bisogna inviare disdetta è molto importante e decisivo per non crearsi problemi con la compagnia.
Vediamo quanti giorni prima bisogna dare disdetta:

  • 15 giorni prima della scadenza annuale in caso di polizza r.c.a.
  • almeno 60 giorni prima nel caso di tutte le altre polizze (danni)

Disdire una polizza danni (non auto)

Per disdire una polizza danni bisogna inviare una raccomandata a/r alla propria agenzia o direttamente alla compagnia almeno 60 giorni prima della scadenza annuale. Fate molta attenzione al rispetto dei tempi, per queste polizze le compagnie sono molto fiscali e anche un solo giorno di ritardo potrà costarvi il rinnovo per un’altro anno. E’ possibile anche portare la disdetta a mano in agenzia, in questo caso dovrete farvene rilasciare una copia timbrata e datata. Consigliamo comunque di optare per la raccomandata la cui ricevuta è la prova più sicura della data in cui avete inviato disdetta.

Disdire una polizza r.c.a.

La polizza rca si può disdire inviando un raccomandata a/r o a differenza delle polizze danni anche via fax, conservandone la ricevuta di invio. Attenzione, 15 giorni è il termine massimo che le compagnie possono richiedere, molte infatti non esigono alcuna lettere di disdetta, non è possibile però esigere un preavviso maggiore di 15 giorni. Il termine di disdetta può variare da compagnia a compagnia ma sempre in senso più favorevole al cliente nel rispetto del limite massimo di 15 giorni.
Esiste una regole molto importante per poter disdire la polizza rca anche se mancano meno di 15 giorni alla scadenza: se il premio di rinnovo è aumentato rispetto al premio pagato l’anno precedente di una percentuale superiore al tasso di inflazione programmato, il cliente può disdire il contratto fino al giorno stesso della scadenza contrattuale senza nessun preavviso. E’ bene precisare che l’aumento tariffario ovviamente non deve essere causato dall’applicazione del malus che prevede naturalmente un’aumento di tariffa già di suo.

Cosa succede se non pago un’assicurazione senza aver inviato disdetta?

Un contratto, che sia rca o meno, è un’impegno scritto a rispettare un’impegno preso con una compagnia che in cambio offre copertura assicurativa. Se non si rispettano i tempi di disdetta corretti la compagnia può richiedere il pagamento del premio di rinnovo, prima con un avviso bonario e successivamente con l’invio della pratica di riscossione ad un legale che procederà richiesta di atti legali tramite decreto ingiuntivo emesso dal giudice di pace.
Arrivare a questi punti è per il cliente una perdita economica poichè si dovranno pagare tutte le rate arretrate maggiorate degli interessi legali e spese giudiziarie, con la conseguenza di dover pagare un premio molto più alto di quello dovuto regolarmente. Prima di arrivare agli atti legali conviene sicuramente fare un tentativo con la propria agenzia per cercare di conciliare le proprie esigenze con quelle della compagnia, che in ogni caso ha l’assoluto diritto di richiedere tutto quello che non è stato pagato fino a quel momento.
Ricordate una cosa molto importante, nel caso andiate a pagare rate arrestate non godrete della copertura pregressa relativa al periodo inizialmente non pagato, quindi avrete pagato un premio per una copertura di cui non avete usufruito.

Leave A Reply