Il contrassegno elettronico diventerà realtà con il sistema RFID

0

Il controllo dei tagliandi assicurativi attraverso l’uso dei dispositivi di rilevamento infrazioni come tutor e autovelox e già realtà dall’inizio dell’anno; tra le tante novità che potrebbero essere introdotte con il decreto sulle liberalizzazioni c’è quella del contrassegno elettronico che andrebbe a rendere molto più semplice e veloce il controllo a distanza della copertura assicurativa.
A questo scopo sarebbe in fase di studio la possibilità di adottare il sistema delle etichette RFID da apporre sui contrassegni e quindi in gradi di essere letti a distanza in maniera del tutto automatica da speciali lettori da installare sulle strade del nostro territorio.

Cos’è il sistema RFID?

Il sistema RFID è una tecnologia che sta avanzando con molto successo in parecchi settori e sarà sempre più presente nella vita di tutti i giorni di ognuno di noi.
La tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) permette di identificare degli oggetti in modo automatico attraverso la lettura di un chip digitale che non ha bisogno di alimentazione; quando una speciale antenna “illumina” il campo magnetica prodotto dal chip, esso accumula quella poca energia che gli serve per trasmettere le informazioni in esso contenute, che possono essere statiche oppure cambianti nel tempo.
Per semplificarne il funzionamento, l’etichetta rfid è come se fosse un codice a barre in grado di scambiare informazioni via radio quando sollecitato da un lettore magnetico e anche  modificarsi nel tempo.
L’applicazione delle etichette RFID nei contrassegni assicurativi sarebbe una vera e propria sicurezza contro la lotta ai tagliandi falsi; siamo certi che questo sistema verrà prima o poi adottato in ambito assicurativo e questo è sicuramente il momento giusto per introdurre questa novità di cui si sta già parlando da tempo.

Leave A Reply