Firmata l’intesa tra Unipol e la famiglia Ligresti per la fusione

0

Unipol Assicurazioni e la famiglia Ligresti hanno firmato oggi una lettere d’intenti non vincolante manifestando la disponibilità a proseguire nel progetto di fusione tra FondiariaSai S.p.a., Unipol Assicurazioni S.p.a., Premafin S.p.a. e Milano Assicurazioni S.p.a.
La fusione è ormai considerata operazione necessaria per salvare la solvibilità di FondiariaSai e Premafin al fine di garantire la continuazione dell’attività assicurativa; l’integrazione sarà per tanto preceduta dalla ricapitalizzazione di Premafin funzionale alla sottoscrizione della quota di propria competenza del deliberando aumento di capitale sociale di Fondiaria Sai.

Il nuovo gruppo assicurativo

Il nuovo gruppo assicurativo che verrebbe fuori dalla maxi fusione avrebbe le risorse necessarie per operare un piano di sviluppo importante grazie all’aumento di capitale effettuato in Unipol. Il nuovo gruppo rappresenterebbe una realtà di assoluto primo piano nel mercato delle Imprese assicurative, con le armi giuste per competere con le grandi compagnie nazionali ed internazionali generando valore per i propri azionisti.
Tutto ciò potrà verificarsi solo successivamente al rilascio delle dovute autorizzazioni da parte di Isvap e Consob, sopratutto se Unipol verrà esentata all’obbligo di promuovere una offerta pubblica di acquisto sulle azioni di Fondiaria Sai e Milano Assicurazioni.

Cifre e dettagli della fusione

Per la compravendita delle azioni Premafin, Unipol pagherebbe un corrispettivo di € 0,3656 per ogni azione, per un totale di € 79.941.060. La famiglia Ligresti dal canto suo si impegnerà con ogni suo componenete a rispettare un patto di non concorrenza per la durata di 5 anni nel settore assicurativo e per questo impegno Unipol riconoscerebbe a ciascun membro della famiglia Ligresti un corrispettivo annuo di € 700.000.
La negoziazione della compravendita con Unipol sta avvenendo in via esclusiva sino al 23 gennaio, data che potrà essere prorpogata fino al 27 gennaio qual’ora le autorità di vigilanza diano riscontri favorevoli all’operazione; nel frattempo comunque Unipol è libera di effettuare tutti gli accertamenti e verifiche a tutte le società controllate coinvolte nell’operazione. E’ ormai questione di giorni per la conclusione dell’operazione tanto sperata per slavare FondiariaSai, non ci resta altro che aggiornarvi passo dopo passo in questa passerella di operazioni.

Leave A Reply