Polizze sui mutui: solo una pratica scorretta

0

E’ di pochi giorni fa la pubblicazione del nuovo regolamente Isvap sulle polizze legate ai mutui, con l’abolizione del doppio ruolo distributore-beneficiario degli istituti di credito; pare però che questo regolamento sia destinato ad essere considerato privo di valore poichè il Governo Monti ha dato parere positivo ad un’emendamento approvato in Commissione Bilancio e Finanze della Camera che riscrive completamente la legge primaria.

L’art 36 bis della manovra

L’art 36 bis della manovra prevede di considerare “pratica scorretta il comportamento di una banca, di un istituto di credito o di una finanziaria che, all’atto dell’erogazione di un mutuo, impone la sottoscrizione di una polizza assicurativa erogata dalla medesima banca, istituto o intermediario“. Da qui ne deriva che quello che l’Isvap ha indicato come comportamente vietato, viene declassato a comportamento scorretto, con grande soddisfazione degl istituti bancari che avrebbero dovuto ridiscutere gli accordi con il loro partners assicurativi.
E’ già la seconda volta che l’Isvap emana lo stesso regolamento e che successivamente viene reso inutilizzabile; la prima volta è stata nel 2010 sempre a proposito del  divieto delle banche di offrire il pacchetto polizza+mutuo in maniera vincolante ma anche quella volta un ricorso al Tar promosso da banche a finanziarie aveva annullato tutto per colpa di un vizio di forma dato che l’Isvap non aveva rispettato gli obblighi di pubblica consultazione.

Leave A Reply