Quali vantaggi dalla Bersani per i neopatentati?

0

Molti lettori si chiedono se sia veramente così vantaggiosa la Legge Bersani per i neopatentati; usufruire della classe di merito più bassa fin dal primo anno di polizza è sicuramente un gran vantaggio ma i premi non sono assolutamente allineati a quelle che sono le aspettative degli utenti.
Le compagnie penalizzano di base le tariffe su giovani che hanno appena conseguito la patente e la Legge Bersani ricordiamo che permette di partire da una classe più vantaggiosa rispetto alla “vecchia” CU 14 di partenza ma non di ereditare anche la storia assicurativa pregressa; è anche questo il motivo per cui a parità di classe una polizza che ha ususfruito della Bersani costa molto di più, sono i famosi NA nell’attestato di rischio che incidono parecchio.
Ovviamente è sempre meglio usufruire della Legge Bersani che partirer dalla CU 14, ma per alcune compagnie la differenza spesso non è così netta; il vantaggio evidente avverrà dopo 5 anni dall’inizio della polizza, ossia quando finalmente le colonne di NA (non assicurato) spariranno e ci si troverà ad avere una classe di merito che altrimenti avremmo ottenuto in molti più anni di assicurazione.
Resta il fatto che un giovane neopatentato che usufruisce della Legge Bersani paga mediamente premi troppo alti, l’entusiamo iniziale e stato presto sostituito dalla delusione per importo ancora elevati, e l’unica soluzione per un giovane rimane quella di intestare ed assicurare il proprio mezzo ad un genitore, soprattutto adesso che la crisi sta divorando i risparmi delle famiglie e dei giovani italiani.

Leave A Reply