Monti, le nuove misure per uscire dalla crisi economica e finanziaria

0

Monti si appresta a formare il nuovo governo che tenterà di spingere l’Italia fuori dalla crisi che la sta investendo e come fa notare lui stesso bisognerà che tutti facciano dei sacrifici, a partire dalla classe politica che tanto in questi anni ha parlato ma poco si e’ sacrificata.
Si parla quindi di una prima manovra da 25 miliardi di euro per andare a recuperare i soldi persi com il taglio della crescita del Pil e a causa degli interessi maggiori che dovremo pagare sui nostri titoli di Stato a partire dal prossimo anno, causato dalla sfiducia degli investitori sulla nostra solidita’ economica.
Quali sono le nuove misure ipotizzate dal Governo per recuperare questi soldi? Ecco alcune ipotesi attualmente al vaglio:

  • reintroduzione dell’ICI sulla prima casa e di una tassa unica che includa il canone rai e la tassa sullo smaltimento dei rifiuti;
  • pacchetto antievasione che permetterebba la tracciabilità dei pagamenti  apartire dai 300 euro circa, cosa che incentiverebbe i pagamenti elettronici;
  • possibile aumento della soglia minima per la pensione di vecchiaia
  • privatizzazioni e liberalizzazioni varie per contrastare l ‘aumento dei costi che ha investito numerosi settori dell’economia italiana.

Intanto i mercati sembrabo aver accolto bene la scelta di Napolitano nell’investire il Sen. Monti dell’arduo compito di formare il nuovo Governo che proverà a superare la crisi economica e finanziaria, le borse infatti stanno dando segnali positivi con il +1,48 di stamattina di Piazza Affari. Lo Spread di cui abbiamo già parlato in precedenza sta lentamente scendendo, attualmente è sui 450 punti mentre gli interessi sui Bot sono scesi al 6,50%, valori ovviamento ancora molto alti ma la cui tendenza a diminuire fa ben sperare in una lenta ripresa delle nostra economia, almeno è quello a cui speriamo tutti e a cui purtroppo contrinuiremo tutti.

Leave A Reply