C’è lo Spread Btp Bund? Calcolarlo e interpretarlo, ecco la spiegazione

0

Si parla tantissimo in questo periodo di Spread Btp Bund e in molti vorrebbero capire di cosa si tratta per meglio comprendere il problema che ci sta colpendo come nazione.
Lo Spread Btp Bound è che la differenza tra i rendimenti dei Bund, che sono i titoli tedesci presi come riferimento, e dei Btp, i titoli di stato italiani; spread in inglese infatti significa differenza o apertura.

Come si calcola lo Spread?

Per calcolare lo Spread Btp Bund basta prendere un Btp a 10 anni e calcolarne il rendimentoa scadenza, poi fare la stessa cosa con un Bund tedesco e calcolare la differenza tra i 2 risulatati; per un differenza ad esempio del 4% si avrà uno Spread Btp Bound di 400 punti.

Come interpretare lo Spread

Il rendimento di un titolo di stato rappresenta il suo livello di rischio, quindi più è alto il rendimento, maggiore sarà il rischio che l’emittente non paghi le cedole e non rimborsi il capitale alla scadenza; vedendo la questione dall’opposto, minore è il rendimento e minore sarà il rischio dell’obbligazione.
Se lo spread tra Btp e Bund aumenta vuol dire che il rendimento del nostro Btp sta aumentando nei confronti del rendimento offerto da un’obbligazione ritenuta sicura come il Bund e ne consegue che se il Btp aumenta il mercato percepisce il nostro titolo di stato come meno sicuro rispetto a quello di riferimento  tedesco. Riassumendo se lo Spread aumenta significa che il mercato giudica l’Italia sempre meno affidabile e quindi a rischio default.
I titoli di stato italiani quando lo Spread Btp Bund rendono di più proprio perchè sono percepito come molto rischiosi e quindi lo Stato dovrà offrire cedole più elevate agli acquirenti per favorirne l’acquisto, aumentando però il deficit della nazione.
L’impennata dello Spread Btp bund non è quindi cosa positiva perchè avvicina sempre più il rischio default e rende poco credibile l’Italia agli occhi dei mercati internazionali, con tutte le conseguenze economiche che ne derivano.

Leave A Reply