Assicurazioni Online: il contrassegno e certificato assicurativo

0

Ormai tantissimi uteneti scelgono la polizza auto online perchè spesso molto convenienti e semplici nella loro stipulazione. Quasi sempre però i contraenti si domandano dov’è il loro contrassegno da esporre sulla macchina e se la procedura utilizzata dalle compagnie online sia corretta, facciamo quindi chiarezza su questo argomento.
Le assicurazioni online prevedono nella loro fase di acquisto un preciso inserimento dati e l’invio via mail o via fax di alcuni documenti richiesti, ossia copia del libretto e attestato di rischio; contestualmente se i dati inseriti sono corretti il cliente procedera al pagamento del premio tramite procedura online oppure tramite bonifico o bollettino postale di cui dovrà inviarne copia alla compagnia; a questo punto la compagnie emette in formato pdf un file via mail, il certificato di circolazione provvisoria, che non è altro che un documento provvisoriamente equipollente al certificato di assicurazione ed al contrassegno.
In questo foglio sono indicati i dati del contraente di polizza, il premio pagato alla compagnia, la decorrenza della garanzia e cosa molto importante per la sua validità la dichiarazione di validità ai sensi dell’Art.. 11 del Regolamento Isvap n. 13 del 6 Febbraio 2008; questa dichiarazione permette di circolare su strada tranquillamente in regola per i 5 giorni successivi alla decorrenza della polizza. Le compagnie online si impegnano a recapitare al cliente entro i 5 giorni dalla stipulazione online gli originali di polizza comprensivi di certificato originale e contrassegno da esporre in auto; capita però a volte che la documentazione non arrivi nei 5 giorni ma potete stare tranquilli, la garanzia è comunque sempre operante poichè il premio è stato regolrmente pagato, l’unica cosa che rischiate è una multa di circa 48 euro per mancata esposizione del contrassegno. Normalmente le forze dell’ordine con l’esposizione della dichiarazione di circolazione provvisoria tendono a non sanzionare l’infrazione ma ricordate che se ciò avviene molte compagnie online prendono carico della sanzione, quindi non esitate a farlo presente.

Leave A Reply