Diventare Perito assicurativo

0

Il Perito assicurativo è un professionista il cui compito consiste nell’accertare e stimare i danni subiti dall’assicurato di una polizza  assicurativa e successivamente, predisporre una relazione descrittiva per conto della Compagnia assicurativa mandante e dell’assicurato che si è rivolto ad lui.

La figura del Perito Assicurativo è sicuramente una delle professioni più ambite soprattutto per la stabilità economica a cui può portare; è quindi esperto nel valutare i costi di ripristino, le dinamiche dell’evento dannoso e i rischi assicurabili per conto di una Compagnia assicurativa, di un privato o di qualsiasi eventuale mandante. Il perito assicurativo risulta fondamentale per la ricostruzione degli incidenti stradali quiando incaricato dal magistrato o dalle parti coinvolte; è quindi fondamentale le sua indipendenza nello svolgere la sua professione in totale responsabilità di cui è garante.
I Periti assicurativi devono essere iscritti al relativo Albo dei Periti Assicurativi gestito dall’Isvap e presso cui è possibile conseguire l’abilitazione.

Requisiti per accedere alla professione

Il Codice della assicurazioni regolamenta la professione di perito assicurativo e all’art. 158 ne stabilisce i requisiti di accesso:
essere cittadino italiano o di uno degli Stati membri della UE o straniero residente nel territorio della Repubblica Italiana;

  • godere dei diritti civili;
  • non aver riportato condanne penali;
  • essere in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado di indirizzo tecnico o di laurea;
  • aver svolto tirocinio di durata biennale presso un perito abilitato;
  • aver superato una prova d’idoneità mediante esame scritto e orale.

Il tirocinio è fondamentale per l’acquisizione della pratica professionale nell’elaborazione della perizia; il tirocinante non può emettere perizie autonome ma la sua partecipazione risulta nella perizia stessa. Terminato il periodo di tirocinio, l’aspirante perito assicurativo potrà svolgere l’esame annuale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il cui superamento permette l’iscrizione nel Ruolo Nazionale dei Periti Assicurativi tramite richiesta all’Isvap.
Ovviamente i diplomati o laureati presso indirizzi attinenti la materia saranno più avvantaggiati ma è possibile accedere alla professione con qualsiasi tipo di diploma; sarà fondamentale studiare la materia su testi del settore o ancora meglio frequentare corsi di preparazione all’esame di Perito Assicurativo. Una volta abilitati come Periti Assicurativi sicuramente la parte difficile è accordarsi con le Compagnie ma con un po’ di tempo o iniziando a lavorare presso studi associati si riesce ad entrare nel mercato delle perizie e svolgere professionalmente un’attività renumerativa e anche molto ricca di soddisfazioni.

Leave A Reply