Prelievo rendite finanziarie al 20%

0

Uno dei grandi cambiamenti della manovra finanziaria 2011 riguarda il prelievo sulle rendite finanziarie che è stato unificato al 20%, tranne che per i titoli di Stato.
Di questa variazione c’è chi ne ha beneficiato e chi invece è stato penalizzato; i conti correnti e i depositi vincolati sono passati dal 27% al 20% quindi con un’ottimo risparmio, chi invece è stato penalizzato e non poco sono i fondi comuni e Sicav, le obbligazioni di grandi emittenti, i PCT (pronti conto termine) ma sopratutto le polizze vita il cui prelievo fino ad oggi era del 12,50%. Immaginate quindi quanto forti siano state le proteste degli assicurati vita delle grandi compagnie che operano tradizionalmente nel ramo Vita.
I Titoli di Stato italiani e quelli stranieri inseriti nella white list invece come già detto sono rimasti invariati al 12,50% e questo ci sembra sicuramente un’aspetto positivo. Per quelle che riguardale assicurazioni vita bisogna ammettere che d’ora in poi chi stipulerà una polizza di questo tipo ci farà più di un pensiero sulla tassazione a scadenza.
I nuovi prelievi scatteranno a partire dal 1° Gennaio 2012, quindi prima di tale data veranno applicate comunque le vecchie aliquote.

Leave A Reply