Dichiarazione dei redditi: Guida alla detrazione delle polizze assicurative

0

Si avvicina il periodo delle dichiarazioni dei redditi e inziano i primi dubbi cu cosa è possibile o meno scaricare dalle tasse. Per quel che riguarda le assicurazioni c’è sempre molta confusione sui vari tipi di polizza e sul tipo di detrazioni o deduzione possibile. Iniziamo col fare un po’ di chiarezza poichè le polizze assicurative sono di vari tipi ed ognuna ha il suo regime fiscale.

Le assicurazioni sui rischi permettono infatti una detrazione di imposta nella misura del 19% con un massimo di 1.291,14 euro l’anno del premio versato. Il massimo importo detraibile è 245,32 euro. Sul premio annuo non grava nessuna imposta, e in caso di erogazione del capitale assicurato, in caso di morte o invalidità permanente, la somma di denaroerogata non costituisce reddito, ed è quindi esente dalla relative imposte.

Nelle polizze vita come i piani di accumulo  è possibile beneficiare di una detrazione di imposta nella misura del 19% fino ad un massimo di 1291,14 euro all’anno, della parte del premio relativa alla copertura del rischio morte indicato in polizza.
Come le polizze precedentemente trattate, il capitale erogato in caso di morte è esente da imposizioni fiscali. In caso di vita a scadenza, è però tassato al 12,5% fisso sui redditi maturati, determinati dalla differenza tra capitale e cumulo dei premi pagati.
Se il capitale si riscatta prima della scadenza indicata in polizza, viene tassato nello stesso modo, cioè il 12,5% della differenza tra capitale e premi pagati.

Piani individuali pensionistici

Per quanto riguarda i piani individuali pensionistici, i PIP, possono essere dedotti completamente fino ad un massimo di 5164,57 euro all’anno.

Il TFR destinato al fondo previdenziale, non è considerato reddito e quindi non viene tassato ne può essere dedotto.

L’importo massimo di € 5164.57 rappresenta il tetto massimo di deducibilità anche cumulando importi destinati a forme pensionistiche complementari istituite su base contrattuale collettiva e a fondi pensione aperti con adesione individuale.

Speriamo di esservi stati d’aiuto nel rendervi più chiara possibile la situazione in vista della vostra dichiarazione dei redditi. Per alòtri chiarimenti contattateci pure.

 

Leave A Reply