Rincari per i neopatentati nel 2011

0

I neopatentati del 2011 pagheranno il 20% in più sulla loro assicurazione auto rispetto al 2010. E’ quanto emerge da una indagine comparativa condotta da Altroconsumo. Gli aumenti più consistenti si sono registrati a Palermo. A seguire Roma e Napoli. Solo a Milano i rincari si sono fermati sotto la soglia del 20%.

Assicurare un’automobile con alla guida un neopatentato è diventato troppo dispendioso. Già nel 2010 i premi rc-auto hanno subito notevoli rincari, ma nel 2011 la tendenza non sembra arrestarsi, anzi. Così, quest’anno, si sborsa il 20% in più per una polizza per neopatentati. A Palermo il rincaro è pari al 28,63% e a Roma del 24,77%. A Napoli le polizze hanno subito un rincaro del 21,71% mentre l’unica città che rimane sotto la soglia del 20% è Milano con un’aumento del 19,09%.

Altroconsumo continua a denunciare che non sono solo le polizze dei neopatentati ad essere aumentate; l’indagine ha preso in esame le polizze per i 35enni in classe 4 e per i 28enni in classe 6. In media, l’aumento è stato tra il 17 e il 24%. E’ per questo che gli assicurati viaggiano sul web e non solo, alla ricerca delle polizze più convenienti.
Nonostante ciò, una ricerca di GfK Eurisko per Ania testimonia come gli italiani siano soddisfatti della propria compagnia di assicurazione. La soddisfazione, dal 2007 al 2010 è cresciuta di 5 punti percentuali, passando dal 62 al 67%. E’ vero che è aumentata la mobilità dei clienti (il 21% del campione intervistato ha dichiarato di aver cambiato compagnia) ma i consumatori intervistati (capifamiglia tra i 18 e i 75 anni) si sono detti soddisfatti. Di cosa? Dell’assicurazione in sé ma anche di tutte le singole aree del servizio: intermediazione, informazioni ricevute, erogazione del servizio, rapporto costi benefici, funzionamento della polizza.

Leave A Reply